Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 14 Maggio |
San Mattia
home iconFor Her
line break icon

Sei incinta? Non brindare! L’alcol in gravidanza è un pericolo serio

PREGNANT WOMAN WINE

Shutterstock

Paola Belletti - pubblicato il 25/06/18

Bere alcolici in gravidanza espone il feto a rischi gravissimi e comportare danni gravi e permanenti. Per questo mettere in guardia le donne incinte dai pericoli legati all'assunzione di bevande alcoliche è un'opera di carità

Come ogni mese abbiamo il privilegio, in redazione For Her, di poter sfogliare il numero del mese in arrivo della rivistaBenEssere, edita dalla San Paolo. E così siamo in grado di anticipare alle nostre lettrici qualche tema di quelli tra i più interessanti. In questo caso l’interesse va di pari passo con la gravità dell’argomento perché tratta della gravidanza e dei rischi tanto seri quanto ancora troppo sottovalutati relativi all’assunzione di bevande alcoliche da parte della donna.

La professoressa Graziottin risponde ai dubbi di una lettrice e ricorda il suo lungo impegno nel sensibilizzare le donne e la comunità intera sui rischi dell’alcol. No, il vino non fa “buon sangue” ed essendo proprio il sangue il principale fattore dell’ambiente biochimico che la madre condivide con il figlio in formazione è attraverso quello che il feto riceve tutto. Dal nutrimento, alla felicità, allo stress, alle sostanze tossiche.




Leggi anche:
Il tempo prenatale non è un tempo neutro

Che si possano attraversare giorni più mesti e altri più lieti è cosa normale e giusta. Che ad alcune donne possa toccare una gravidanza carica di preoccupazioni particolarmente pressanti anche. Che si possano subire traumi, shock, urti col la vita è un’evenienza possibile e spiacevole. E il bimbo ne risentirà, non possiamo impedirlo ma possiamo continuare a ricercare di mantenere un clima esteriore e anche interiore il più in pace possibile.Possiamo invece e anzi dobbiamo evitare in tutti i modi di introdurre in questo habitat naturale, delicato e prezioso che è la vita intrauterina di nostro figlio, quantità solo apparentemente ridotte di vino, birra, superalcolici. A noi infatti possono sembrare esigue ma per l’organismo delicato e in rapido sviluppo del nostro bambino sono vere e proprie bombe, pronte a deflagrare e a lasciare in lui per sempre danni irreparabili. Le tossine dell’alcol infieriscono infatti soprattutto sulle cellule nervose, sullo sviluppo cerebrale e quindi sulla futura intelligenza e sulle capacità del bambino.

La dose associata a danni gravi da alcol è stimata in venti grammi al giorno (circa due bicchieri di vino), che possono causare la grave sindrome fetale alcolica e le altre sindromi correlate, dette “spettro dei disordini feto- alcolici” (Fasd), presenti in modo conclamato nel 30-40 per cento delle donne che bevano 20 o più grammi di alcol al giorno. (BenEssere, luglio 2018, p. 46)
  • 1
  • 2
Tags:
alcolgravidanza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni