Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 27 Novembre |
Prima domenica d'Avvento
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Serena Williams: “mio marito e mia figlia hanno fatto di me una persona migliore”

SERENA WILLIAM

By Neale Cousland | Shutterstock

Silvia Lucchetti - pubblicato il 23/06/18

Non pensava al matrimonio, era gelosa della sua libertà e poi... l'amore ha scombussolato i suoi piani!

Serena Williams, “The Queen” come è soprannominata, classe 1981, non è solo la super tennista che tutti conosciamo, la campionessa dal fisico imponente vincitrice di 23 titoli Slam, ma è anche e prima di tutto moglie di Alexis Ohanian e mamma di Olympia.

È lei stessa a dirlo presentandosi così:

«Sono la moglie di Alexis Ohanian, la madre di Olympia. Nella vita faccio la tennista. Amo giocare a tennis e, ancora di più, vincere: senza adrenalina, sudore e competizione non potrei vivere. Però essere ricordata tra mille anni come la migliore non mi basta. Vorrei andare oltre, lasciare un messaggio, ispirare i giovani, soprattutto le ragazze, a inseguire i loro sogni. Penso all’esempio di Nelson Mandela, ma forse è troppo… Oddio ho esagerato?». (Corriere della Sera) https://www.instagram.com/p/BjxErpTFqpw/

Con la racchetta ha collezionato incredibili successi, tanto da essere considerata la miglior giocatrice di tennis di tutti i tempi ma il suo successo più grande è la famiglia. Non solo quella che ha creato insieme al suo sposo, co-fondatore di Reddit, social network valutato 1,8 miliardi di dollari, ma anche quella di origine.

Mia madre è il mio punto di riferimento

«Oggi il mio punto di riferimento è mia madre Oracene. È divertente, pazza, selvaggia, sincera e appassionata. È una persona molto spirituale che mi ha trasmesso i valori in cui credo: onestà, fede, rispetto». (Corriere della Sera)

L’amore… a Roma!

Nel 2015 a Roma (quale location migliore per una storia d’amore?) presso l’Hotel Cavalieri Hilton conosce “l’orso” nerd del suo cuore, un incontro che le cambia la vita. Serena non aveva mai pensato al matrimonio, alla maternità e invece galeotto un caffè a colazione…

«Mancano poche ore al mio primo turno agli Internazionali d’Italia. Io di solito mangio sempre in camera ma quel giorno, senza alcun motivo, scendo e trovo la sala colazioni chiusa. Allora mi siedo al bar in giardino e chiedo un caffé. Vedo arrivare, dal nulla, questo tizio che cammina come un orso, si siede nella poltrona accanto, attacca bottone. Penso: e questo chi è? Cosa vuole? Il 18 novembre 2017 l’ho sposato». (Corriere della Sera)
View this post on Instagram

A post shared by Serena Williams (@serenawilliams)

Ha raccontato i momenti difficili della maternità

A settembre del 2017 Serena Williams diventa mamma e pochi mesi dopo sposa il suo nerd preferito. Ha parlato sui social della depressione post partum che l’ha colpita dopo la nascita della sua bambina toccando il cuore di tante donne che dopo le sue affermazioni hanno condiviso le loro dolorose esperienze (Vanity Fair).


SERENA WILLIAMS LENA HEADEY

Leggi anche:
Se sono depressa i figli soffrono? Sì, e lo sanno mamme come Lena Headey e Serena Williams

Non sono mai stata una tipa da matrimonio

Sono parole bellissime e sincere quelle che la campionessa dedica al marito “è affettuoso, gentile, premuroso” e alla figlia. Non pensava al matrimonio, era gelosa della sua vita da single libera e spensierata ma poi l’amore ha scombussolato ogni piano rendendola, che meraviglia!, una persona migliore.

«Sono onesta: non avrei mai pensato di mettermi con un nerd, men che meno di farci una figlia! Eppure è stata la cosa migliore che mi sia mai capitata. Alexis è affettuoso, gentile, premuroso. Sono i piccoli gesti a fare le grandi differenze nella vita di una donna. Non sono mai stata una tipa da matrimonio: amavo la mia vita così com’era, ero molto affezionata alla mia libertà: di essere, fare e dire ciò che ho sempre voluto. Ho protetto con fierezza tutta la mia carriera: quando mi ha chiesto di sposarlo, nel bel mezzo della stagione del tennis, mi sono quasi arrabbiata. Però adesso posso dirlo: mio marito e mia figlia hanno fatto di me una persona migliore».

Una Wonder Woman dal cuore di mamma!

Tags:
famigliafiglimaritosport
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni