Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Per crescere un figlio ci vuole un villaggio, costruiscilo già in gravidanza

MAMME, FIGLI, INSIEME
Shutterstock
Condividi

Ora è nel pancione, ma ha già bisogno di nutrirsi di tutte le relazioni buone che fanno stare bene ed entusiasmano la famiglia

Come sarà quando tuo figlio, quella stessa minuscola cosina che oggi porti in pancia o forse in braccio, avrà 6 anni? (Gli eco di quando ne avrà 10 te li abbiamo già fatti arrivare qui).

C’è molto che puoi fare oggi per assicurarti che le cose siano buone allora. Come ad esempio andare a prendere un caffè con le tue amiche mamme. E sceglierle con cura.

Immagina che tuo figlio abbia 6 anni e un giorno torni da scuola molto stanco. Immagina di chiedergli: “Cosa c’è?” e che lui ti risponda: “Sono stanco perché ho usato tantissimo del mio coraggio oggi.” Saresti molto intrigata, orecchie ben aperte, sperando che nessuno interrompa questa conversazione. Vorresti chiedere ma al contempo sentiresti che solo guardandolo attentamente in silenzio gli darai modo di aprirti il suo cuore. Così faresti un bel respiro, e aspetteresti.

BAMBINO, SCUOLA, FELICE
Shutterstock

Ed ecco che la storia inizierebbe.

Al meeting quotidiano oggi ho sollevato un problema molto importante.”

“Oh?”

“Sì. Ho detto che non mi piace che i miei amici mi dicano che amo Jane. Sì mi è simpatica e abbiamo i nonni nella stessa città, che è una cosa bella… ma non vuol dire che la amo. Non la voglio sposare e non voglio avere bambini con lei. Non ho neanche una cotta per lei! Mi è simpatica e basta.”

“Sì.”

“La maestra mi ha fatto i complimenti”.

“Ci credo. È una cosa importante e ci vuole coraggio a parlarne.”

“Eh lo so. Cioè… C’è un’altra cosa che mi dà fastidio: quando mi dicono che ho tante amiche femmine e fidanzate. Ma non ho avuto il coraggio di parlare anche di questo. Così ho scelto la cosa per cui avevo abbastanza coraggio.”

Lo vorresti abbracciare e saresti piena di gratitudine.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.