Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconSpiritualità
line break icon

5 dèi con cui in genere confondiamo Dio

PRAY

Kristina Kokhanova - Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 20/06/18

di Mauricio Artieda

Andiamo al dunque. La vita cristiana è un processo e un cammino per amare e conoscere Dio. Il miglior esempio è la vita degli apostoli: nessuno di loro ha iniziato la sua vita al fianco di Cristo sapendo con certezza che fosse Lui il Messia. A poco a poco, grazie all’amorevole pedagogia del Signore, Gesù ha rivelato loro la pienezza della sua divinità, ma perché ciò accadesse gli apostoli sono dovuti passare per varie approssimazioni e idee su Gesù, partendo dalle proprie aspettative, angosce, paure, sogni, speranze…

Non ci accade forse lo stesso? Nel Catechismo è stato messo tutto nero su bianco, potrebbe dirmi qualcuno, ed è vero, ma la realtà e l’esperienza concreta di vivere una vita cristiana ci dicono il contrario. Tutti, giorno dopo giorno, conosciamo e amiamo di più il Signore, e la nostra comprensione cresce, si blocca, fa marcia indietro, compie un salto in avanti, si frena, si frustra, riparte… Non bisogna aver paura, perché siamo così, ma è bene essere consapevoli del fatto che in questo cammino esiste anche la tentazione di togliere l’iniziativa al Signore e di iniziare, spesso senza rendersene conto, a vivere un rapporto con un dio fatto a nostra misura, con un idolo di plastica che proietta le nostre ferite interiori e ostacola il nostro rapporto con il Dio della vita. Non bisogna aver paura neanche di questo. A volte Dio sopporta questi “antagonisti” perché sono l’unica via – anche se a volte si tratta di un deserto – mediante la quale possiamo sperimentare la nostalgia che ci porterà ad aprirci all’amore del Dio vero.

Di seguito vorrei descrivere alcuni di questi possibili “dèi con la minuscola” che potrebbero comparire sul cammino della nostra vita cristiana. Io stesso, pensando alla mia vita, posso dire di essermi relazionato con quattro di questi cinque, e sapete, non me ne pento completamente! Credo che smascherarli e conoscere le ragioni per le quali sono apparsi nella mia vita mi abbia aiutato molto ad amare e a conoscere di più Dio. È comunque importante identificarli e fuggirne il prima possibile. Sono una cattiva compagnia e cattivi consiglieri, di cui il demonio approfitta per allontanare molte persone da Dio, a volte in modo irrevocabile.

Pronti? Eccoli qui!

1. Il dio dei buoni

È un dio difficile da trattare. Quando siamo o ci sentiamo buoni va tutto bene con lui, ma quando le cose diventano difficili, quando il peccato compare nella nostra vita, questo piccolo re si offende a morte ed esige – se è di buonumore – penitenze e sacrifici per riparare ai mali commessi.

Quanti credono in lui si trovano davanti a un bivio difficile: accettare la dura esperienza di non essere mai abbastanza per il Dio che amano o bloccare questa frustrazione attraverso la pericolosa fantasia di non riconoscersi peccatori. I primi, angosciati dal senso di colpa, prima o poi si stancano e lo abbandonano; i secondi, a forza di razionalizzazioni e scuse, hanno costruito un mondo di fantasia in cui la critica dei difetti e dei peccati altrui è la droga che permette loro di sentirsi temporaneamente tranquilli e giustificati.

Nessuna di queste esperienze produce pace nel cuore del credente. Il suo dio è una fonte costante di rottura interiore.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
dio
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni