Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Una preghiera efficace per quando ci si sente arrabbiati

SAINT JEROME
Shutterstock
Condividi

È stata composta da San Girolamo, che lottava con la rabbia

Provare rabbia non è un peccato in sé, come per tutte le emozioni. La rabbia, tuttavia, può portare molto facilmente ad altri peccati, come la collera peccaminosa, e culminare in desideri estremamente dannosi. Se si agisce in preda alla rabbia, questa può provocare alcuni dei mali più grandi, danneggiando il rapporto con Dio.

Ma non dev’essere sempre così.

Per prima cosa, Dio vuole che parliamo con Lui della nostra rabbia. Papa Francesco ha riferito in un’omelia come Dio ami parlare con noi: “A Lui piace, quando tu ti arrabbi e gli dici in faccia quello che senti, perché è Padre”. Dio vuole essere coinvolto nella nostra vita, anche quando siamo arrabbiati.

Spesso quando parliamo con Dio e siamo arrabbiati riusciamo a calmarci, e Dio ripristina la pace nel nostro cuore. Nella Bibbia accade molte volte, e può essere così anche per noi.

Un altro modo per combattere la rabbia è pregare il santo patrono contro la rabbia, San Girolamo.

San Girolamo è noto per la sua traduzione della Bibbia nella forma latina più letta all’epoca (la Vulgata). Ha iniziato il suo ministero sacerdotale come eremita conducendo una vita ascetica fuori Antiochia.

È anche noto come uno dei santi più irritabili. Parlava a ruota libera e si faceva nemici ovunque andasse. Il suo ascetismo lo ha salvato, come ha detto un vescovo di lui mentre guardava un quadro in cui Girolamo si colpiva il petto con una pietra: “Fai bene a tenere in mano quella pietra, perché senza di essa la Chiesa non ti avrebbe mai canonizzato!” (Alban Butler, Vite dei padri, dei martiri e degli altri principali santi).

Ecco una preghiera composta da lui che invoca la misericordia di Dio, perché quando siamo arrabbiati abbiamo disperatamente bisogno della sua misericordia:

O Signore, mostrami la Tua misericordia e rallegra il mio cuore. Sono come l’uomo sulla via di Gerico assalito dai briganti, ferito e dato per morto. O Buon Samaritano, vieni in mio aiuto. Sono come la pecora smarrita. O Buon Pastore, cercami e riportami a casa secondo la Tua volontà. Permettimi di dimorare nella Tua casa tutti i giorni della mia vita e di lodarti nei secoli dei secoli con chi vi abita. Amen.

In alternativa, se siete veramente infuriati, recitate questa breve preghiera, che può essere ripetuta finché la rabbia non sbollisce:

Signore Gesù Cristo, abbi pietà di me peccatore.

Rivolgetevi sempre a Dio, soprattutto quando i vostri sentimenti non sono proprio santi!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.