Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Papa Francesco: “La famiglia è solo quella composta da uomo e donna”

POPE FRANCIS
Antoine Mekary I Aleteia
Condividi

Bergoglio ha incontrato i delegati del Forum delle Famiglie: "Aborto selettivo è nazismo con i guanti bianchi"

Non usa perifrasi Papa Francesco per esprimere il suo pensiero al Forum delle Famiglie, parole che faranno discutere nel mondo laico, ma che sono totalmente in linea con il magistero della Chiesa e con l’attenzione di Bergoglio verso questo tema: «Fa dolore dirlo: oggi si parla di famiglie diversificate, di diversi tipi di famiglia. Sì è vero: famiglia è una parola analoga, si dice anche ‘la famiglia delle stelle’, ‘la famiglia degli animali’. Ma la famiglia immagine di Dio è una sola, quella tra uomo e donna. Può darsi che non siano credenti ma se si amano e uniscono in matrimonio sono a immagine e somiglianza di Dio. Per questo il matrimonio è un sacramento grande».

Il dramma dell’aborto

Un altro tema, strettamente legato al primo, che il Papa ha affrontato durante l’incontro è quello dell’aborto

«Ho sentito dire che è di moda, o almeno è abituale che quando nei primi mesi di gravidanza si fanno gli studi per vedere se il bambino non sta bene o viene con qualcosa, la prima offerta è: ‘lo mandiamo via’. L’omicidio dei bambini: per risolvere la vita tranquilla si fa fuori un innocente». E per far capire qual è davvero l’essenza del gesto dell’aborto, ricorre ai ricordi della scuola, «Da ragazzo la maestra che faceva storia ci diceva della rupe, per buttarli giù, per salvaguardare la purezza dei bambini. Una atrocità, ma noi facciamo lo stesso».

L’eugenetica delle società occidentali

«Perché – si chiede retoricamente il Pontefice – non si vedono nani per la strada? Perché il protocollo di tanti medici dice: viene male, mandiamolo via”. “Il secolo scorso tutto il mondo si è scandalizzato per quello che facevano i nazisti. Oggi facciamo lo stesso ma con i guanti bianchi».

L’infedeltà coniugale

Un altro tema su cui si è soffermato Francesco è quello della fedeltà tra gli sposi: «Una cosa che nella vita matrimoniale aiuta tanto è la pazienza, sapere aspettare. Ci sono nella vita situazioni di crisi forti, brutte, dove anche arrivano tempi di infedeltà». Per Francesco la soluzione è la «pazienza dell’amore che aspetta. Tante donne, ma anche l’uomo talvolta lo fa, nel silenzio hanno aspettato, guardando da un’altra parte, aspettando che il marito tornasse alla fedeltà. La santità che perdona tutto perché ama».

Le incomprensioni sulla Amoris Laetitia

Papa Francesco ha poi ripreso in mano l’Esortazione Apostolica sul matrimonio “Amoris Laetitia”: “Alcuni hanno ridotto l’Amoris Laetitia ad una seria classistica di si può o non si può: non hanno capito nulla. Oggi c’è bisogno di catecumenato per il matrimonio, come quello del battesimo. Aiutare a prepararsi al matrimonio. Anche educare i figli non è facile. Educare al sacrificio gli uni con gli altri. La famiglia è un’avventura bella. Il matrimonio come una lotteria, questa superficialità del dono più grande di Dio all’umanità, la famiglia. Voi siete l’icona di Dio, la famiglia è l’icona di Dio”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni