Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconChiesa
line break icon

L’esorcismo di Sant’Ignazio che ha liberato quattro donne dal demonio

Public Domain

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 15/06/18

Si cercò allora nei mezzi ordinariamente impegnati dalla Chiesa il rimedio per queste violente manifestazioni. Furono chiamati don P.F. Benoit Merla, domenicano, e don Girolamo Fontani, gesuita; il primo, come capo degli esorcisti, e il secondo come parente delle infelici donne. Tuttavia, per quando questi cercassero di scoprire se esse fossero realmente possedute, non ottenevano alcun segnale positivo.

L’ingresso del quadro

Wikipedia

In giorno in cui i due sacerdoti esorcizzavano le malate, don Girolamo Bondinari, gesuita, loro confessore, entrò discretamente nel locale e fissò sulla parete un quadro di Sant’Ignazio. In quel momento la presenza di demoni si fece sentire per lo stato di agitazione e di furore al quale ridussero quelle sfortunate. Dalle loro bocche, chiedevano a don Girolamo perché avesse portato l’immagine di quell’uomo che detestavano, e contro il quale cominciarono a vomitare gli insulti più grossolani.

“Sciancato e pelato”

In seguito, s’incoraggiavano a vicenda a non lasciarsi vincere, loro, così numerosi, da un solo uomo, oltretutto, «sciancato», «pelato» e «quasi cieco»: era così che essi descrivevano Ignazio. Uno spirito, in quell’occasione fuggì dal corpo di una delle donne, che svenne. Al risveglio disse di avere avuto in visione Sant’Ignazio che le aveva promesso di liberarla.




Leggi anche:
Preghiera della dedizione totale a Dio (di Sant’Ignazio)

I sintomi della possessione

Una volta scoperti, gli spiriti infernali non ebbero più timore di dare segni inequivocabili della loro presenza, come quello di parlare diverse lingue, in particolare latino, arabo e una sorta di dialetto ugualmente ignorato dalle povere donne; di raccontare, come se li vedessero, eventi che accadevano lontano da lì; di riconoscere le reliquie che esse non sapevano da dove provenissero; e altri segnali non meno sicuri. Essendo così ben constatata la possessione, si utilizzarono i mezzi più potenti per liberare le quattro dame.

Esse furono condotte dalla Madonna di Reggio, da santa Angueda di Sorbera, alla tomba di San Giminiano, tre famosi luoghi di pellegrinaggio, soprattutto avendo presente la loro triste situazione. Interamente senza risultato.

La reliquia

L’unico timore per i demoni restava il quadro di Sant’Ignazio. Allora le donne depositarono in lui tutta la loro fiducia e si impegnarono con un voto a celebrare ogni anno la sua festa e a digiunare alla vigilia. La loro fiducia e speranza crebbero quando arrivò a casa loro una reliquia del Santo, inviata da Roma. Essa causò tanta confusione e scompiglio nei diavoli che, maledicendo chi l’aveva mandata, gridavano infuriati che era giunto l’uomo che li avrebbe espulsi da quella casa.

ST IGNATIUS
Public Domain

“Povero me…”

Il più forti tra i demoni avrebbe urlato “Povero me, Povero me”, dicendo che quella reliquia era come una lingua di fuoco che lo «divorava».

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
esorcismosant'ignazio di loyola
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni