Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

7 suggerimenti fondamentali per ogni cattolico in Internet

Condividi

4) Evitate le discussioni inutili

Un segno di rispetto e umiltà è ascoltare quando altri parlano e rimanere in silenzio quando non si conosce la risposta. Essere cattolici non significa avere tutte le risposte. A volte il consiglio migliore è rimanere calmi, e il modo migliore per difendere la fede è il silenzio. È per questo che se non conosciamo un argomento la cosa migliore da fare è rimanere in silenzio ed evitare discussioni inutili che non ci porterebbero da nessuna parte per via della nostra mancanza di conoscenza. Quando possiamo, però, dobbiamo compiere uno sforzo per approfondire la nostra fede e informarci, anche sulle ultime notizie relative alla Chiesa, per evitare di essere colti impreparati. Bisogna avere sempre onestà e umiltà. Dire “Non lo so” o “Onestamente non ho le idee chiare su questo argomento” sarò sempre una dimostrazione di umiltà. Lasciate il resto al Signore. L’arma più grande che possiamo usare noi cattolici è l’amore, e amando vinceremo.

“Questa parola è degna di fede e perciò voglio che tu insista in queste cose, perché coloro che credono in Dio si sforzino di essere i primi nelle opere buone. Ciò è bello e utile per gli uomini. Guàrdati invece dalle questioni sciocche, dalle genealogie, dalle questioni e dalle contese intorno alla legge, perché sono cose inutili e vane” (Tito 3, 8-9).

5) Condividete il nostro tesoro, Gesù

Che grande esempio rappresentano i convertiti al cattolicesimo! Hanno incontrato Cristo faccia a faccia e Lo hanno scoperto come un tesoro, il loro tesoro. Come dice Gesù nel Vangelo, “il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo” (Matteo 13, 44). Hanno lasciato tutto per vivere in Cristo, che è il vero tesoro della loro vita. Un tesoro che possiamo tenere per noi o condividere. A volte, senza parole, possiamo portare il messaggio d’amore: “Noi siamo infatti dinanzi a Dio il profumo di Cristo” (2 Corinzi 2, 15).

Facciamo sì che la nostra vita abbia il profumo e il sapore di Cristo! Quanto diventa felice il cuore quando portiamo Gesù agli altri!

“Come potranno invocarlo senza aver prima creduto in lui? E come potranno credere, senza averne sentito parlare? E come potranno sentirne parlare senza uno che lo annunzi? E come lo annunzieranno, senza essere prima inviati? Come sta scritto: Quanto son belli i piedi di coloro che recano un lieto annunzio di bene! Ma non tutti hanno obbedito al vangelo. Lo dice Isaia: Signore, chi ha creduto alla nostra predicazione? La fede dipende dunque dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo” (Romani 10, 14-17).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni