Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Una guida passo dopo passo per disintossicare l’anima

Condividi

Trovate un “allenatore di fitness” in un direttore spirituale. Se volete perdere peso e da soli non ci riuscite, cercate un allenatore. Se avete bisogno di parlare con qualcuno andate da un terapeuta o un consulente. Se vi sta a cuore la vostra anima, dovete cercare un direttore spirituale.

Diventate partner affidabili. Raggiungiamo gli obiettivi a livello di fitness collaborando con gli amici, e allora chiedete a un amico di aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi aiutandolo a vostra volta.

Andate a confessarvi. Alcuni pensano che la Confessione faccia rabbrividire come una cosa amara o cattiva che si deve ingoiare, ma se vostra madre vi ha detto che dovete mandar giù quella medicina dovreste farlo per il vostro bene.

Attenetevi a un programma. Sviluppate una routine di preghiera per la vostra giornata. Cercate di riservare un’ora al mattino o quindici minuti prima di ogni pasto. Provate tutte queste opzioni e scegliete la migliore per voi!

Mantenete la pulizia. Tutto quello che leggete, guardate, ascoltate e fate influisce sulla vostra anima, quindi fate attenzione a quello a cui vi esponete. Siate prudenti e costanti, come chi segue un programma di disintossicazione.

Permettete che la vostra vita cambi. Potreste essere abituati a evitare la riflessione spirituale. Potreste non volerla affrontare, ma vale la pena. Sforzatevi e siate onesti con voi stessi!

Quando vi rendete conto che vi concentrate più sul vostro aspetto fisico che sulla vostra anima, ricordate che uno influenza l’altra. Quando non riuscite a dormire perché pensate tutta la notte a qualcosa di sbagliato che avete fatto, il vostro corpo lo sa. Quando siete stressati forse mangiate troppo, o forse lo fate quando volete ignorare qualcosa che vi si è conficcato nell’anima.

Secondo il Catechismo della Chiesa Cattolica, il corpo e l’anima sono legati:

“364 Il corpo dell’uomo partecipa alla dignità di « immagine di Dio »: è corpo umano proprio perché è animato dall’anima spirituale, ed è la persona umana tutta intera ad essere destinata a diventare, nel corpo di Cristo, il tempio dello Spirito.

« Unità di anima e di corpo, l’uomo sintetizza in sé, per la sua stessa condizione corporale, gli elementi del mondo materiale, così che questi, attraverso di lui, toccano il loro vertice e prendono voce per lodare in libertà il Creatore. Allora, non è lecito all’uomo disprezzare la vita corporale; egli anzi è tenuto a considerare buono e degno di onore il proprio corpo, appunto perché creato da Dio e destinato alla risurrezione nell’ultimo giorno ».

365 L’unità dell’anima e del corpo è così profonda che si deve considerare l’anima come la « forma » del corpo; ciò significa che grazie all’anima spirituale il corpo, composto di materia, è un corpo umano e vivente; lo spirito e la materia, nell’uomo, non sono due nature congiunte, ma la loro unione forma un’unica natura”.

Pagine: 1 2 3

Tags:
anima
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni