Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Preghiera per l’incontro Kim-Trump proposta dall’arcivescovo del luogo che lo ospiterà

DONALD TRUMP KIM JONG-UN
MANDEL NGAN, ED JONES I AFP
(FILES) This file combination photo created on October 1, 2017 shows US President Donald Trump at Morristown, New Jersey, Municipal Airport on September 15, 2017 and North Korean leader Kim Jong-Un waving following a military parade in Pyongyang on April 15, 2017.
Tensions have spiked this year with the North carrying out its sixth atomic test and launching missiles that appear to bring the US mainland within range, and its leader Kim Jong-Un trading threats of war and personal insults with US President Donald Trump. / AFP PHOTO / MANDEL NGAN AND ED JONES
Condividi

“Desideriamo tutti vivere in un mondo in cui ci siano pace, amore fraterno, preoccupazione e carità”

In vista dello storico incontro tra il Presidente degli Stati Uniti e il leader della Corea del Nord, i leader ecclesiali chiedono preghiere perché il summit possa contribuire alla pace.

Questa domenica, dopo aver recitato l’Angelus di mezzogiorno, Papa Francesco ha invitato le persone di tutto il mondo a pregare per il primo incontro tra un leader nordcoreano e un Presidente statunitense in carica.

“Tutti insieme preghiamo la Madonna, regina della Corea, che accompagni questi colloqui”, ha affermato.

Nel frattempo, l’arcivescovo William Goh di Singapore, sede dell’incontro, che ha avuto inizio alle 9.00 di questo martedì ora locale (le 3.00 in Italia), ha distribuito una preghiera che i fedeli possono recitare per chiedere la grazia di Dio in questa occasione:

Padre celeste, chiediamo l’effusione della Tua grazia sull’importante summit Stati Uniti-Corea del Nord che avrà luogo qui a Singapore il 12 giugno. Desideriamo tutti vivere in un mondo in cui ci siano pace, amore fraterno, preoccupazione e carità. Senza pace non può esserci sicurezza, né progresso e futuro per l’umanità.

Signore, ti preghiamo di illuminare i leader politici perché lavorino per la pace, la giustizia e l’ordine sociale nel mondo. Possa questo essere l’inizio di uno sforzo continuo per costruire rapporti forti, liberi dal fardello della paura e dal peso del sospetto. Possano le Nazioni imparare a confidare l’una nell’altra e a lavorare per la pace per tutto il genere umano.

Beata Madre, tu sei il nostro Specchio di Giustizia e Sede della Sapienza, ti affidiamo questo summit.

Spirito Santo, guida i leader e i funzionari perché “un popolo non alzerà più la spada contro un altro popolo, non si eserciteranno più nell’arte della guerra” (Is 2, 4).

Te lo chiediamo per Nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che vive e regna con Te nell’unità dello Spirito Santo, unico Dio nei secoli dei secoli. Amen.

André Ahchak, direttore delle comunicazioni dell’arcidiocesi, ha affermato che i cittadini di Singapore “sono emozionati per il fatto di essere parte di questo summit storico”.

“È un’opportunità per la nostra piccola Nazione multietnica, multireligiosa e multilingue di offrire un contributo alla storia, e soprattutto alla possibile pace regionale e mondiale”, ha dichiarato.

Secondo dati del 2015, gli abitanti di Singapore sono per il 20% cristiani, anche se i cattolici sono meno del 3%. La comunità religiosa più consistente è quella buddista (33%). L’arcidiocesi copre tutta l’isola e ha circa 145 sacerdoti.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni