Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 05 Febbraio |
Sant'Agata
Aleteia logo
Perle dal Web
separateurCreated with Sketch.

Come l’immagine di un cervo in una chiesa francese ci ricorda quale santo vi viene onorato

ST EUSTACE,DEER

Avantgardens Via Facebook | Fair Use and PD

Larry Peterson - pubblicato il 12/06/18

Eustachio è uno dei primi martiri e un santo leggendario. Ha trovato Cristo perché cercava la verità

Quando ci siamo imbattuti in questo video di una chiesa dedicata a Sant’Eustachio in Francia, ci sono stati ricordati la storia di questo santo e il ruolo di un cervo nella sua conversione. Qualsiasi occasione è buona per imparare qualcosa sui santi, e allora ecco la storia.

All’inizio del II secolo viveva a Roma un uomo di nome Placidus, generale dell’esercito romano sotto l’imperatore Traiano. Ottimo soldato, era sposato con una donna che lo amava teneramente e lo rispettava. Anche lui rispettava la moglie, e avevano due figli.

Anche se adoravano gli idoli pagani, Placidus e la moglie facevano sempre l’elemosina ai poveri e aiutavano i bisognosi. Non sapevano nulla di Gesù Cristo, ma Dio li aveva riempiti delle grazie per compiere le opere di misericordia corporale.

Placidus era un bravo cacciatore, e amava trascorrere del tempo a caccia con i suoi soldati. Un giorno, mentre era a caccia, la sua vita cambiò per sempre. Stava correndo nella foresta con i suoi uomini inseguendo un branco di cervi. All’unisono, il branco girava a sinistra e poi a destra.

Gli uomini facevano del loro meglio per non perderlo di vista. All’improvviso, uno dei cervi si staccò dal gruppo. Placidus disse ai suoi uomini di continuare a inseguire il branco, poi girò il cavallo e seguì il cervo solitario, che lo portò nel folto della foresta. Placidus cercò di prenderlo, ma per quanto ci provasse non ci riusciva. Alla fine il cervo si fermò.

Placidus tirò le briglie al cavallo e si arrestò. Si rese conto che si trovavano sulla sommità di un’alta cima, e iniziò a pensare rapidamente a come catturare l’animale. Poi il cervo si voltò verso di lui e iniziò a fissarlo. Aveva delle corna magnifiche.

Placidus rimase folgorato. Tra le corna c’era una luce che brillava, e all’interno di essa quella che sembrava essere una croce. Sulla croce c’era l’immagine di un uomo. Poi Placidus sentì la voce di un uomo uscire dal cervo: “Oh, Placidus, perché mi insegui? Per il tuo bene ti sono apparso sotto forma di un animale. Sono il Cristo, l’unico Vero Dio”.

Gesù disse a Placidus che erano stati i suoi atti di misericordia a portarlo ad apparirgli come un animale, e che poteva leggere nel cuore di tutti e sapeva che Placidus cercava la verità. Chiunque cercava la verità con buona volontà finiva per trovare Gesù.

Placidus, pieno di paura, cadde da cavallo. Quando si riprese, Gesù gli spiegò chi era. Placidus disse: “Signore, credo che tu sia il Cristo, che tu abbia creato tutte le cose e che converti chi sbaglia”.

A Placidus venne detto di andare dal vescovo della città e farsi battezzare, e che si facessero battezzare anche sua moglie e i suoi figli. Gesù gli disse che sarebbe poi tornato con ulteriori indicazioni. Placidus andò a casa, svegliò la moglie e le raccontò quello che era accaduto. Incredibilmente, la donna gli disse che aveva fatto un sogno simile e che sapeva quello che lui le avrebbe detto.

Riunirono i loro figli e si recarono direttamente alla dimora del vescovo di Roma, il Papa. Il Santo Padre fu entusiasta dei nuovi convertiti e diede loro nuovi nomi. La moglie di Placidus si sarebbe chiamata Theospis, un figlio Agapetus e l’altro Theospitus. Placidus da allora sarebbe stato noto come Eustachio.

Si sa che Eustachio e la sua famiglia sperimentarono grandi difficoltà dopo la loro conversione, ma vennero esaltati nella ricchezza dello Spirito e non soffrirono a lungo. Eustachio venne martirizzato nell’anno 118, sotto il regno di Papa San Sisto I, anche se non si sa come morirono lui e la sua famiglia.

La festa di Sant’Eustachio viene celebrata nella Chiesa cattolica romana e in quella ortodossa orientale il 20 settembre. Eustachio è il santo patrono dei cacciatori, dei pompieri, il santo patrono di Madrid (Spagna) e uno dei 14 Santi Ausiliatori della Chiesa.

Sant’Eustachio, prega per noi.

Tags:
gesù cristoSantitestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni