Aleteia
martedì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
Stile di vita

Come la gratitudine cambia il tuo cervello

KARTKA Z NAPISEM "THANK YOU"

Shutterstock

AWEBIC - pubblicato il 11/06/18

La scienza vuole mostrarci che la gratitudine può farci bene!

Negli ultimi dieci anni, molti studi hanno scoperto che le persone che sono consapevolmente grate tendono ad essere più felici e meno depresse.

Ci siamo proposti di affrontare la questione in una ricerca recente che ha coinvolto circa 300 adulti, per la maggior parte studenti universitari, che cercavano consulenza sulla salute mentale in un’università.

Abbiamo “reclutato” i partecipanti poco prima che iniziassero la prima sessione di consulenza, e all’epoca in media hanno riferito livelli clinicamente bassi di salute mentale.

La maggior parte delle persone che cercano servizi di consulenza in quella università lotta in genere con problemi collegati a depressione e ansia.

Il problema è che la maggior parte degli studi di ricerca sulla gratitudine è stata realizzata su studenti universitari o altre persone che vivono bene.

La gratitudine fa bene alle persone che lottano con problemi di salute mentale? E se sì, in che modo?

Abbiamo diviso aleatoriamente i partecipanti allo studio in tre gruppi.

Anche se tutti e tre ricevevano servizi di assistenza, al primo gruppo è stato anche detto di scrivere una lettera di ringraziamento a un’altra persona ogni settimana per tre settimane, mentre al secondo è stato chiesto di scrivere i propri pensieri e sentimenti più profondi relativi a esperienze negative. Il terzo gruppo non ha svolto alcuna attività scritta.

Cosa si è scoperto?

Rispetto ai partecipanti che hanno scritto di esperienze negative o hanno ricevuto solo consulenza, quelli che hanno scritto lettere di ringraziamento hanno riferito un miglioramento significativo nella salute mentale quattro e dodici settimane dopo la fine dell’esercizio di scrittura.

Ciò suggerisce che esprimere gratitudine per iscritto può essere benefico non solo per gli individui sani, ma anche per quelli che lottano con problemi di salute mentale.

In realtà, a quanto sembra, praticare la gratitudine insieme all’assistenza psicologica porta maggiori benefici della semplice assistenza, anche quando la pratica della gratitudine è breve.

E non è tutto.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
cervellogratitudine
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni