Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconFor Her
line break icon

Il tuo figlio “sensibile” potrebbe avere qualcos’altro

CHILD,COVERS,EARS

Shutterstock

Calah Alexander - pubblicato il 06/06/18

Ma non è necessariamente sensibile al rumore. Adora le colonne sonore di Hamilton e di The Greatest Showman, e balla in cucina chiedendomi di alzare il volume della musica.

Quando sta facendo i compiti o colorando e metto la stessa musica, però, anche a un volume più basso, si dispera. “Mamma, la musica mi fa male!”, grida coprendosi le orecchie e chiudendo gli occhi finché non spengo. Non è ovviamente un problema di volume, ma di processazione. Resta sopraffatto quando ci sono troppi stimoli intorno a lui.

Ma niente paura, non farò per mio figlio una diagnosi self-made di disturbo di processazione sensoriale, compito che affiderò agli esperti. Ringrazio però per il fatto di essere in grado di stabilire queste connessioni e di vedere che quella che potrebbe sembrare una sensibilità al rumore è probabilmente una sensibilità alla sovrastimolazione. Sono cose diverse, e aiutare mio figlio richiede che capisca la differenza e stia attenta a garantire che la comprendano anche i suoi insegnanti e i suoi medici.

Essere proattivi sui problemi sensoriali è fondamentale, perché può aiutare a proteggere i bambini da una diagnosi sbagliata o dal non ricevere alcun aiuto. Il disturbo di processazione sensoriale è diverso, ad esempio, da disordini come l’autismo o il disturbo ossessivo-compulsivo. I bambini con disturbo di processazione sensoriale possono trarre enormi benefici dalla terapia occupazionale, e prima iniziano meglio è.

  • 1
  • 2
Tags:
disturbofiglisensibilità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni