Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Sacerdote gesuita aiuta i giovani reclusi a trovare redenzione attraverso la musica

FR RO ATILANO,JESUIT
Condividi

La musica può essere un’espressione straordinaria del potere creatore di Dio

Una delle mie scene preferite de Le Cronache di Narnia si trova ne Il Nipote del Mago, ed è quella in cui Aslan canta il mondo di Narnia che nasce. Aslan, il simbolo di Lewis per Dio, mostra come la creatività di Dio trovi un’espressione straordinaria attraverso la musica.

Questa immagine è confermata dall’esperienza comune, soprattutto qui nelle Filippine. Visitate qualsiasi chiesa locale e troverete un coro al cuore delle tradizioni liturgiche locali.

Al di là di un aspetto pervasivo della cultura filippina, la musica è anche un elemento potente delle nostre convinzioni. Può trasformare una persona cattolica da sempre, la cui fede si basa sulle preghiere imparate a memoria, in un credente maturo con una fede ancorata a un’esperienza intima dell’amore di Dio.

Leggi anche: C.S. Lewis, da “Le cronache di Narnia” ai Salmi

A volte la musica riesce perfino a trasformare i non credenti in credenti, come vediamo in questa storia.

Nella New Bilibid Prison di Muntinlupa, il sacerdote gesuita Ro Atilano offre lezioni gratuite di chitarra. Il migliore tra i suoi studenti è Alex, un 23enne in carcere per tentato omicidio.

Secondo Alex, imparare a suonare la chitarra lo ha aiutato a riscoprire il suo valore dopo anni in cui si è sentito pieno di vergogna per il suo crimine: “Ringrazio Dio non solo perché ora so suonare la chitarra, ma anche perché riesco a vedere che ci sono ancora molte cose buone che posso fare”.

Alla fine delle lezioni, padre Ro ha organizzato un saggio. Dopo essersi esibito, Alex si è commosso al punto da mettersi a piangere.

Leggi anche: Pedro Calungsod, il catechista filippino 17enne che venne ucciso per la sua fede

“Riuscivo quasi a vedere nella sua fede come sia stata ripristinata la sua dignità”, ha commentato padre Ro in quel momento. Prima che Alex ottenesse la libertà vigilata ha chiesto di essere battezzato.

Nella musica che ha portato Alex ad abbracciare il Battesimo vediamo qualcosa di simile alla scena della creazione di Narnia. In entrambi i casi, la musica cambia completamente la realtà. A Narnia Aslan canta un nuovo mondo che nasce dal nulla, nella storia di Alex imparare la chitarra lo ha trasformato da giovane che non riusciva a vedere la sua dignità a persona consapevole del suo valore come figlio di Dio.

Nella trasformazione di Alex vediamo una ripetizione della creazione, perché in lui, attraverso la musica, il peccato diventa la via che porta alla fede e alla redenzione.

La sua storia ci ricorda che la creazione non è ancora completata. Continua a verificarsi ogni volta in cui una persona abbandona il peccato e si arrende all’abbraccio guaritore di Dio. La creazione si verifica ogni volta in cui una persona non riesce a vedere la propria dignità, in qualche modo la riscopre e decide di vivere di conseguenza.

E allora, la prossima volta che incontrerete una persona che non crede ricordate che la conversione è ancora possibile, perché l’opera creatrice di Dio non è certo terminata.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.