Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Mamme, finisce la scuola! Ma il tempo libero delle vacanze può diventare un capolavoro

BAMBINA, MANI COLORATE
Shutterstock
Condividi

Ora che l'estate s'avvicina vi proponiamo tante idee per stare coi figli in modo creativo, facendo dell'arte un'occasione di gioco e stupore

Come insegnare le arti figurative ai bambini? Quali libri scegliere? Iniziare da un approccio “pratico” o dall’esposizione ai capolavori della storia dell’arte?
In questo post proverò a concentrare le poche idee che mi sono fatta sull’argomento.

1. Immagini stereotipate e scadenti vs. illustrazioni artistiche.

L’arte passa dagli occhi e dal cuore: scegliete sempre libri con belle, meglio, splendide illustrazioni per i vostri figli, sin da piccoli. Meglio un libro con nessuna illustrazione di un libro con brutte illustrazioni.

2. Materiale

Lasciate molto materiale a disposizione, della migliore qualità che potete permettervi: matite acquarellabili, fogli da disegno belli pesanti, plastilina, pastelli a cera e a olio, buone tempere e buoni pennelli. Anche gli adulti provano un vero piacere nel lavorare con il materiale giusto, figuriamoci i piccoli che hanno meno padronanza dei mezzi!

ART
Lainen - Shutterstock

3. Incontri

Fate in modo che arte e bambini si incontrino: portateli alle mostre, nelle chiese – qui in Italia abbiamo un patrimonio inesauribile! -, sfogliate con loro libri d’arte.

4. Trovate un equilibrio tra tecnica e libertà

Giustissimo non ingabbiare i bambini in fotocopie da colorare e casette stereotipate, altrettanto giusto dare loro gli strumenti, anche tecnici, per comunicare tramite le immagini: spiegate loro come si tengono le matite correttamente, come si diluisce un colore, come fare una sfumatura…

5. Idee

Non obbligate i bambini a realizzare “lavoretti” in continuazione, lasciate che siano loro ad avere idee ed, eventualmente, a chiedere una mano per la loro realizzazione tecnica: la maggior parte dei “lavoretti” proposti serialmente ai bambini si collocano in una zona tra il brutto e il trash, e i bambini lo vedono benissimo.

6. Creare un “Diario della natura” o “Diario di viaggio”

Un taccuino da portare con sé, dove fare schizzi, prendere appunti, provare a disegnare dal vero quando siamo in viaggio o facciamo una gita nel verde. Per iniziare a scegliere un soggetto: meglio un fiore che un prato, meglio un albero che una foresta.

RAGAZZE, DIARIO, LAGO
Shutterstock

7. Valorizzare

Non dite “che bello!” a ogni scarabocchio e non criticate, ma valorizzate i tentativi più riusciti, creando una piccola galleria d’arte domestica: il frigorifero, delle cornici economiche o un semplice pannello sono l’ideale per esporre a rotazione le opere di cui i bambini sono più orgogliosi.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.