Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

«Sono nata cristiana»: le “Confessioni di Agostina”, giovane musulmana algerina

FAMILY
Monkey business images - Shutterstock
Condividi

Miracolosamente, Gesù le ha dato la Comunione in Chiesa anche prima che lei fosse battezzata… Quanto è accaduto a questa musulmana algerina assomiglia a un miracolo.

Durante l’autunno del 2013 ho viaggiato in Libano e ho deciso di fare una sorpresa a mio marito

All’inizio non era d’accordo, ma ho sempre sentito che qualcosa di grande stava per arrivare nella mia vita.

Nel 2017 ho confidato a una coppia che ho incontrato a Lourdes che volevo essere battezzata. Mi hanno incoraggiata tanto e mi hanno detto che i frati domenicani fanno un corso di formazione per quelli che ambiscono al mistero del Battesimo. Avevo fretta di unirmi a loro, nel cuore un grande sentire di essere al servizio della Chiesa.

Vado in chiesa dal 2010: tutti pensavano che fossi battezzata.

Avevo in cuore il sentimento costante che Gesù mi avesse invitata in chiesa per un fine che ignoravo ancora, e ogni volta che assistevo a una messa sentivo che avevo bisogno di comunicarmi.

Ho raccontato questa cosa a una delle suore, e lei mi ha detto che Gesù mi chiamava.

Quando ho cominciato a prepararmi al Battesimo ho sentito per Gesù un amore così forte che il cuore non poteva sopportarlo: avevo l’impressione che il mio cuore non potesse più contenere tutto quell’amore. Allora ho detto al prete che mi seguiva di questo grande amore: mi rispose di non avere paura, e che questo amore sarebbe cresciuto sempre di più. L’amore era più forte di me.

Il gusto dell’ostia

Di ritorno ai preparativi del Battesimo, quest’anno ho deciso di digiunare per la prima volta. Una volta, mentre assistevo alla messa, e in particolare mentre tutti ricevevano la Comunione, ho sentito il gusto dell’ostia nella mia bocca. La sensazione era così nitida che alla mia prima Comunione riconobbi il medesimo sapore.

Ho ricevuto il sacramento del Battesimo nella chiesa di Saint Paul a Bordeaux, con altre sei persone. Il Battesimo era un momento distinto e una sorta di coronamento per gli anni di desiderio di Gesù e di preghiera, al punto che mia figlia ha descritto quel giorno come un matrimonio.

È stato il giorno più bello della mia vita… ho sentito una sorta di legame tra cielo e terra.

Com’è la sua vita oggi

I miei genitori non ne sanno niente perché devo mantenere le relazioni con loro, ma certo già si lamentano. Quando i miei fratelli vengono a trovarmi vedono in casa le immagini della Vergine, dei Santi… e il Crocifisso. Esprimono espressamente il loro disaccordo con me quanto al mio matrimonio con un cristiano, e quanto al fatto che i miei figli sono cristiani anch’essi.

Tuttavia, considero la mia famiglia in Algeria come “aperta”, in qualche modo… Ho visto famiglie rinnegare i loro figli, in caso di una loro conversione ad altra religione che l’Islam.

Una volta ho parlato a mia sorella del modo in cui l’Islam deformava la storia e i fatti, e lei mi ha rapidamente respinta, ringraziando Dio per la grazia dell’Islam e sbeffeggiando la storia.

Agostina

Durante il Battesimo ho scelto il nome di Agostina perché sant’Agostino era di origini algerine.

Prima di ricevere il sacramento del Battesimo, volevo esercitare attività spirituali. Sapevo molto bene che ciò era impossibile. Fino al giorno in cui un prete mi ha avvicinata e mi ha chiesto di trasferirmi in un’altra regione per predicare e per insegnare a un certo numero di bambini. Mio marito era d’accordo. Ho passato quattro giorni lontana da casa. Un miracolo.

Quando sono arrivata e sono entrata in chiesa, per un momento ho sentito che volevo mandare tutto all’aria. Per un momento, ho detestato il cristianesimo e mi sono sentita di nuovo musulmana. Non so che cosa sia successo, perché tutti hanno cominciato a pregare il rosario fino a quando ho dimenticato la suggestione e mi sono unita alla preghiera.

Sapevo che il diavolo è tentatore, poi ho cominciato a pregare il rosario tutti i giorni. La Vergine Maria ha schiacciato la testa al diavolo per proteggermi e per proteggere la mia famiglia; e la mia relazione con la Vergine Madre di Gesù è più che meravigliosa.

Cosa dice Agostina ai musulmani o anche ai cristiani che cercano la verità?

Gesù Cristo ha detto: «Io sono la via, la verità e la vita». So benissimo che non possiamo essere tutti santi. Tutti siamo peccatori, ma se siamo onesti con noi stessi Gesù verrà da noi.

Ogni persona viva fedelmente e Dio la chiamerà. Voglio ricordare qui Charles de Foucault, un prete francese ucciso in Algeria e che ora va verso gli altari. Diceva: «Signore, mio Dio, mi dono a te». Io ripeto sempre questa giaculatoria e invito tutti a fare lo stesso.

Invito tutti i musulmani, i cristiani, i giudei e anche gli atei ad essere fedeli alla loro fede: sarà Dio a chiamarli.

[Traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni