Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Matteo
home iconFor Her
line break icon

“Tana per Liam Gallagher!” Molly, la figlia ignorata per 20 anni, ti ha trovato

Liam Gallaghe | Twitter

Annalisa Teggi - pubblicato il 29/05/18

Si può raccontare qualunque nuova teoria sulla famiglia, ma un figlio cercherà sempre suo padre se gli manca

L’argomento non mi lascia indifferente, ho inseguito mio padre dalla nascita e tuttora aver a che fare con lui è un’incognita amara. È un vuoto difficile a cui dare un nome, se te lo porti dietro dalla nascita. L’assenza è assenza, non hai la minima idea di come sarebbe la sua presenza, avere accanto un padre.
L’assenza però è sete, e genera gesti scomposti e coraggiosi. Possono raccontarci in astratto qualsiasi genere di teoria, che l’amore è amore, che non c’è bisogno degli stereotipi padre e madre, che la famiglia ha mille nuovissime sfumature.




Leggi anche:
10 uomini diventati santi per la loro condizione di padri

Eppure tutte queste parole astratte sbattono contro esperienze frequentissime come quelle di Molly, figlia riconosciuta, ma mai frequentata, dall’ ex frontman degli Oasis Liam Gallagher. Un tipetto eccentrico, si sa da tempo. Si può ipotizzare che tutti i suoi eccessi, litigi, dissolutezze, aggressività siano l’inquietudine di Sant’Agostino; deve senz’altro essere così, anche se lui crede di essere nient’altro che il perfetto esempio di rock star.

Niente di liscio nella storia mediatica di Liam: il rapporto turbolento col fratello Noel e una vita sentimentale sovraffollata di matrimoni e tradimenti. Molly Gallagher è una dei suoi quattro figli (due frutto di due diversi matrimoni, due frutto di relazioni extraconiugali) concepita con una donna che Liam cominciò a frequentare solo una settimana dopo il matrimonio con Patsy Kensit nel 1997. Alcune voci dicono che insistette con l’amante affinché abortisse.




Leggi anche:
Mamma a 12 anni, papà a 13: aborto? Manco per sogno!

Molly è nata, cresciuta e ha sempre saputo che suo padre non voleva aver a che fare con lei per colpa del pessimo rapporto con la madre.
In questo pantano umano, in cui il nostro discernimento non può vedere molto a fondo e quindi si deve trattenere dal produrre sentenze al vetriolo, spunta qualche giorno fa una foto senza didascalia su Instagram ed è il signor Gallagher a pubblicarla: lui sta in mezzo ai suoi due figli maschi e Molly. Lei sorride sincera, lui è imbambolato tra stupore e perplessità. I retroscena ci dicono che Molly gli abbia fatto un’improvvisata nel backstage durante un concerto a Londra. Se Maometto non va alla montagna …

LIAM GALLAGHER, OASIS, CONCERT
Shutterstock

La foto c’è, speculare oltre non ci pertiene. Testimonia in sé e per sé la dinamica dell’avvento e dell’avventura: qualcuno di inaspettato ti arriva incontro; può cambiare il senso della tua vita accogliere o respingere chi ti tende la mano; può aprirsi un sentiero nuovo. Molly ha senza dubbio invertito la rotta del vagabondaggio isterico di Liam; lui sempre senza meta, lei dritta al punto: ritrovare il padre.
Concordo perciò appieno con la lettura della dottoressa Boralevi:

Liam Gallagher ha l’aria di un pugile che ha appena preso un dritto in faccia. E forse, in qualche modo, io penso che l’abbia preso. Perché questa figlia incapace di rancore, questa figlia felice, questa figlia capace di sbrogliare da sola i nodi dolorosi della sua vita, gli ha dato una grande lezione. Certe volte, sono i figli che insegnano ai padri. (da La Stampa)

C’è da aspettarsi che questi knock out si ripeteranno sempre più spesso, avremo una generazione in viaggio verso le proprie radici, quelle che noi vogliamo tacere loro. Sarà un match che ci farà del bene.

Tags:
figlipadri
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni