Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il mio matrimonio è in crisi. Dovrei prendere in considerazione il divorzio?

COUPLE DIVORCE
Condividi

Quando un rapporto si è deteriorato, i voti matrimoniali sono un sostegno, non un peso

Altre opzioni

La Chiesa offre alle coppie i mezzi attraverso i quali vivere il loro impegno matrimoniale in modo fedele e felice, ma riconosce anche che certe problematiche matrimoniali sono insormontabili. Bisognerebbe compiere ogni sforzo per preservare il matrimonio, ma quando questo non è possibile è permessa la separazione canonica. Ci sono casi in cui, per il bene dei figli o dei genitori stessi, la separazione è preferibile.

In certi casi, le coppie possono ottenere una dichiarazione di nullità del loro matrimonio. Le condizioni includono la mancanza di preparazione, l’immaturità dei partner e la coercizione. Un matrimonio può essere dichiarato nullo (riconoscendo che non è mai esistito) quando viene stabilito che uno o più elementi necessari per la validità mancavano quando c’è stato lo scambio dei voti.

Ciò che conta è affrontare le sfide nel rapporto con speranza e con la voglia di perseverare e fare sacrifici, mettendo in atto i mezzi necessari perché, se è possibile, la crisi possa non separarvi dalla persona con cui un giorno avete scambiato voti di amore e fedeltà fino alla morte.

Le idee presentate in questo articolo sono tratte dal libro Aime et ce que tu veux, fais-le!, del vescovo Emmanuel Gobilliard e della sessuologa cattolica Therese Hargot insieme al giornalista Arthur Herlin, pubblicato nell’aprile 2018.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni