Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
Stile di vita

Il mio matrimonio è in crisi. Dovrei prendere in considerazione il divorzio?

COUPLE DIVORCE

Wavebreakmedia I Shutterstock

Mathilde De Robien - pubblicato il 28/05/18

Quando un rapporto si è deteriorato, i voti matrimoniali sono un sostegno, non un peso

Il divorzio è preferibile a un matrimonio infelice? Gli sposi dovrebbero dare priorità alla propria felicità rispetto a quella dei figli? Come si può ripristinare l’armonia in un matrimonio in crisi?

Sono domande importanti quando si discerne cos’è meglio per una coppia, per ciascun partner e per i figli.

Ripensare la crisi

La vita non è mai esente da sfide. Nonostante l’universalità della lotta, è comunque difficile accettare la sofferenza e la delusione in una società in cui la felicità è considerata un diritto inalienabile. Ad ogni modo, la crisi è una parte ineludibile della vita. La parola “crisi” deriva dal greco “krinein”, che significa separare. La prima crisi della vita è nascere; la nascita separa un bambino dalla madre, ma gli permette anche di conoscerla meglio.

Per crescere, dobbiamo accettare le crisi e trovare forza, coraggio e resilienza per superarle, il che permette l’accesso a una realtà più profonda e può perfino essere una fonte di gioia. La gioia si trova nell’accettare le crisi e nell’imparare a vivere nonostante loro, rendendo ogni sfida un trampolino verso una vita più significativa. Una crisi non è necessariamente la fine del percorso, perché può anche essere l’inizio di una fase nuova e più matura della nostra vita.

Ciò si applica sia al matrimonio che a qualsiasi altro settore della vita. Le discordie matrimoniali non portano sempre a un divorzio. Una misura tanto drastica non dovrebbe essere la prima risorsa di fronte a una sfida che potrebbe essere solo temporanea.


COUPLE

Leggi anche:
Le 4 tappe di una crisi matrimoniale

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
crisidivorziomatrimonio
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni