Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Come affrontare il peccato?

MAN,PRAYING
Shutterstock
Condividi

I due ingredienti essenziali per il cristiano

San Tommaso d’Aquino dice che esistono due tipi di morte: la prima è quella del corpo, quando l’anima se ne separa, la seconda è quella dell’anima, spirituale, quando questa si separa da Dio. La seconda è la peggiore, e la sua causa è il peccato.

Cos’è il peccato?

Prima di soffermarci sull’analisi dei peccati capitali, è bene conoscere un po’ quello che la Chiesa ci insegna sulla natura del peccato.

Il grande Agostino di Ippona diceva che “il male consiste nell’abusare del bene”, o ancora: “Il peccato è il motivo della tua tristezza. Lascia che la santità sia il motivo della tua gioia”.

Il Catechismo afferma che “il peccato è una mancanza contro la ragione, la verità, la retta coscienza; è una trasgressione in ordine all’amore vero, verso Dio e verso il prossimo, a causa di un perverso attaccamento a certi beni” (CCC, n. 1849).

Sant’Agostino e San Tommaso d’Aquino lo consideravano un “disordine”, e dicevano che è “una cosa fatta, o detta, o desiderata contro la legge eterna di Dio” (Faust. 22; S.Th.1-2, 71,6).

Per Sant’Agostino è frutto dell’“amore di se stessi fino al disprezzo di Dio” (De Civitate Dei 14, 21). Gesù insegna che la causa del peccato risiede nel cuore dell’uomo: “Poiché dal cuore vengono pensieri malvagi, omicidi, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, diffamazioni. Queste sono le cose che contaminano l’uomo” (Mt 15,19-20).

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.