Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 04 Marzo |
San Casimiro
home iconChiesa
line break icon

Il cardinale Sarah sarà il prossimo ad annunciare “Habemus Papam”

Antoine Mekary / Aleteia

i.Media per Aleteia - pubblicato il 24/05/18

È ora il protodiacono del Collegio Cardinalizio

Il cardinale Robert Sarah è diventato protodiacono, il che vuol dire che in caso di conclave avrà la responsabilità di annunciare il nome del futuro nuovo Papa, pronunciando le famose parole “Habemus Papam” dal balcone della Basilica di San Pietro, ha indicato il quotidiano La Croix il 21 maggio.

Questo, ovviamente, presumendo che ci sia un conclave prima della fine del suo incarico come protodiacono… e che non sia lui ad essere eletto prossimo Papa!

Il cardinale Sarah, 72 anni, è decano dei cardinali-diaconi elettori in seguito al concistoro del 19 maggio. Il cardinale-diacono più anziano, Raffaele Martino, non è più elettore avendo più di 80 anni. Il 19 maggio, Papa Francesco ha apportato delle modifiche nell’ordine dei cardinali, alcuni dei quali sono passati da diaconi a sacerdoti.

In passato il cardinale protodiacono era anche colui che incoronava il papa con la tiara – simbolo del triplo potere del Pontefice come vescovo di Roma, capo di Stato del Vaticano e maestro universale. Dall’abolizione dell’incoronazione dopo Paolo VI, il cardinale protodiacono mette il pallio, simbolo di autorità pastorale, sulle spalle del papa nella Messa inaugurale del pontificato.

Il cardinale Sarah è prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

È nato a Conakry, in Guinea, ed è stato ordinato sacerdote di quella arcidiocesi nel 1969 e poi nominato arcivescovo nel 1979. Dal 2001 serve nella Curia Romana.




Leggi anche:
“La forza del silenzio”: Il cardinale Sarah contro la dittatura del rumore




Leggi anche:
“Dio o Niente”: intervista esclusiva al cardinale Robert Sarah




Leggi anche:
Sarah: “Il cristiano rende presente Gesù attraverso la sua stessa vita”

Tags:
cardinaleconclavepapa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
4
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
7
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni