Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 19 Giugno |
San Romualdo
home iconSpiritualità
line break icon

I 3.000 convertiti del primo giorno della Chiesa

© Shutterstock

Isabelle Cousturie - pubblicato il 21/05/18

L’incredibile conversione di 3mila persone il giorno di Pentecoste, dopo il primo sermone di san Pietro, suona come il debutto della Chiesa (la cui festa è la Pentecoste).

Nella Bibbia lo Spirito Santo (ruah in ebraico, pneuma in greco) è regolarmente associato alla potenza di Dio. Intimamente legato al Padre e al Figlio, egli partecipa alla creazione del mondo e rende fertile ciò che è stato creato. Dato al popolo di Dio il giorno di Pentecoste, egli è entrato all’interno degli uomini per guidare la loro vita e trasformare il loro essere interiore. Giudicate questo, dunque: tra la Risurrezione di Gesù e la Pentecoste non ci sono state conversioni. Il giorno di Pentecoste, invece, 3mila convertiti tutti insieme. Questo episodio sottolinea la potenza dell’azione dello Spirito nel credente, la potenza della sua effusione, descritta dagli apostoli in guisa di «lingue come di fuoco».

Quando il giorno della Pentecoste giunse, tutti erano insieme nello stesso luogo. Improvvisamente si fece dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, e riempì tutta la casa dov’essi erano seduti. Apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano e se ne posò una su ciascuno di loro. Tutti furono riempiti di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro di esprimersi.

At 2, 1-4

Un sermone fiammeggiante

Pietro assunse il proprio ruolo di capo della Chiesa, datogli da Gesù. In piedi tra gli undici apostoli, si espresse con voce forte e sicura: «Voi, fratelli giudei, e tutti quanti risiedete a Gerusalemme, sappiate bene queste cose, prestate orecchio alle mie parole!». E poco oltre: «Fratelli, mi sia permesso dirvi con franchezza…». È il primo sermone di Pietro. Una predica che arriva come un rombo di tuono: la Chiesa è nata! La folla è sconvolta.


HOLY SPIRIT

Leggi anche:
Eppure l’avevano già visto Risorto. Come mai l’evangelizzazione esplode solo con la Pentecoste?

Un effetto probabilmente dovuto ai discepoli stessi di Gesù, tutti pieni di questo Spirito e come “inebriati” di gioia, venuti da tutte le nazioni, che si mettono «a parlare in altre lingue» delle «meraviglie di Dio». E questi li convincono di cose straordinarie: chi accoglierà Cristo sarà «pieno di felicità» per via della sua presenza; «ogni creatura» può ricevere lo Spirito; diffondendo il proprio Spirito, Dio farà «prodigi in alto nel cielo e segni quaggiù sulla terra»; «chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato».




Leggi anche:
Il Papa nella domenica di Pentecoste: la Chiesa nasce dal perdono, unita nella diversità

Divennero “assidui”

Le promesse e la testimonianza di Pietro meravigliarono quanti lo ascoltarono. Gli uditori furono “toccati al cuore”, annotarono gli apostoli. Non manca più che un passo per la loro conversione. Domandarono quindi a Pietro e agli altri Apostoli: «Fratelli, che cosa dobbiamo fare?». E Pietro rispose schiettamente: «Convertitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati; allora riceverete il dono dello Spirito Santo». E così «quelli che avevano accolto la parola di Pietro furono battezzati. E quel giorno circa tremila persone si aggiunsero a loro», riporta il libro degli Atti degli apostoli. Essi divennero “assidui” al loro insegnamento e «nella comunione fraterna, nella frazione del pane e nella preghiera».




Leggi anche:
Cos’ è la Pentecoste? Un dono del Risorto, l’effusione dello Spirito Santo e l’inizio della Chiesa

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
MATKA TERESA Z KALKUTY
Cerith Gardiner
In caso di necessità, l’efficacissima preghiera da 5 secondi di m...
7
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni