Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 15 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Eppure l’avevano già visto Risorto. Come mai l’evangelizzazione esplode solo con la Pentecoste?

HOLY SPIRIT

unsplash-logoSunyu

Pippo Corigliano - pubblicato il 18/05/18

Siamo portati a pensare che la diffusione del Vangelo dipenda dalle nostre scelte strategiche mentre invece a gonfiare le vele dell'annuncio è sempre lo stesso Vento: lo Spirito Santo

Mi ha sempre colpito il racconto della discesa dello Spirito Santo su Maria e i discepoli come si legge nel capitolo secondo degli Atti degli Apostoli. Avviene qualcosa di scenografico: il rombo di un vento impetuoso e lingue di fuoco sul capo di ciascuno. Ma ciò che mi meraviglia e mi fa pensare è il fatto che già da tempo gli Apostoli avevano visto e sentito cose meravigliose come i miracoli di Gesù e soprattutto la sua risurrezione.




Leggi anche:
Lo Spirito Santo è il pilota automatico…

Tommaso aveva messo la sua mano nelle piaghe di Gesù, avevano visto Gesù risorto mangiare per chiarire che non era un fantasma ma un vero corpo glorioso. Ciò nonostante non escono gridando per le strade, rimangono silenziosi e riuniti a pregare. Solo quando arriva lo Spirito Santo c’è l’esplosione apostolica: parlano alle folle e una gran folla si converte. Perché il Signore ha disposto le cose in questo modo? Evidentemente per farmi capire che da solo non sono capace di trasmettere il Vangelo. Solo con lo Spirito Santo si può svolgere un’azione efficace, si possono toccare i cuori. Mi lascia interdetto questa collaborazione fra Dio e l’uomo. Specialmente nella nostra epoca, con la cultura del farsi da sé, mi sento portato a progettare grandi strategie per far conoscere Gesù e invece il Signore mi dice “stai quieto, prega e le cose andranno da sé e avrai la certezza che è la grazia di Dio che agisce.




Leggi anche:
13 consigli per essere apostoli in un ambiente difficile

Piuttosto cerca di essere umile e possibilmente allegro perché la gioia è la prima conseguenza della presenza dello Spirito”. Quando è che mi muovo bene? quando ho il fuoco dentro e il fuoco l’accende lo Spirito Santo. Se penso alla banalità della mia vita se non avessi incontrato Gesù… E riesco a capire Gesù se è lo Spirito Santo che me lo fa comprendere.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Top 10
See More