Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

FOTO ESCLUSIVE: Il Rosario nella metropolitana di New York

SUBWAY,ROSARY
Jeffrey Bruno | Aleteia
Condividi

Pace e preghiera nel bel mezzo del caos della metropoli

Un nuvoloso sabato mattina, un gruppo piccolo ma deciso ha salito le scale dal vicolo oscuro dietro la chiesa newyorkese dei Santi Innocenti, sulla 37ma Strada Ovest, portando una statua della Vergine Maria e borse piene di rosari, santini e altri oggetti religiosi.

Il gruppo, La Legione di Maria, si stava preparando a una Missione di Carità: recitare il Rosario e offrire un incontro con la grazia a chi va e viene nell’affollata stazione della metropolitana di Times Square, sulla 42ma Strada.

Quando sono arrivati sulle banchine dei treni 1, 2 e 3 hanno sistemato un piccolo tavolo di plastica con la statua della Madonna davanti a un cartello pubblicitario rosa squillante dello spettacolo di Broadway Mean Girls.

“Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo…”, ha iniziato a dire Chris Saavedra mentre il gruppo iniziava la prima di 20 decine che avrebbe recitato per il benessere fisico e spirituale di tutti i passanti.

Briggs, nuovo nel gruppo, e Gaetano, noto come “Tony”, che invece vi partecipa da molto tempo, si sono allontanati dagli altri per regalare rosari e medaglie miracolose a chiunque li volesse.

A poco a poco la gente ha iniziato ad avvicinarsi, andandosene poi via con un rosario in mano e un sorriso sul volto.

I turisti che cercavano di orientarsi nel labirinto di tunnel arrivavano e chiedevano indicazioni, i curiosi locali rallentavano il passo e osservavano la statua. Perfino due poliziotti sono passati di lì e si sono toccati con reverenza il cappello mentre proseguivano il loro giro.

La scena era piuttosto insolita: pace e calore in mezzo al caos della grande metropoli. Anche questa è New York, una città di contrasti.

Clicca su “galleria fotografica” per sfogliare le immagini.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni