Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 14 Maggio |
San Mattia
home iconFor Her
line break icon

“E se fossi malato?” “Ti sposo comunque, perché Dio ha un progetto grande per noi”

MATRIMONIO, SPOSI, CORSA

Shutterstock

Fraternità San Carlo Borromeo - pubblicato il 16/05/18

I mesi seguenti sono segnati dal ritorno continuo a questa posizione di abbandono. La preghiera, la confessione, la fedeltà degli amici più stretti sono le vie per rimettersi davanti a Dio, che chiama e chiede la nostra vita per farne qualcosa di grande. Io seguo il loro cammino sentendomi parte di esso, e riscopro intanto uno degli aspetti più belli della vocazione sacerdotale: condividere il destino di chi Dio ci affida. Questo è infatti il contenuto della mia preghiera, in quei mesi così “sospesi”: “Signore, che la malattia non ci sia, perché risplenda la tua gloria. E se la tua gloria deve passare attraverso la malattia, dona a loro e a me la fede per portare ciò che Tu chiedi”.


AMORE MATRIMONIO SANTITA

Leggi anche:
16 consigli affinché il vostro matrimonio sia un cammino di santità

Arriva il giorno in cui devono ritirare l’esito dell’esame. In loro c’è paura e ansia ma prevale la pace dell’abbandono. Io li accompagno da lontano, seduto sul treno. Sto tornando a Roma e recito il rosario.
Poi la chiamata e la notizia, semplice: la malattia non c’è. Lui non dice molto altro, la gratitudine riempie di silenzio. Poi, lentamente, emerge il frutto più bello del cammino fatto nei mesi precedenti: il desiderio di continuare ad abbandonarsi, disponibili a ciò che Dio chiederà, il desiderio di continuare ad appoggiare il matrimonio sulla fedeltà di Dio, che compie ciò che inizia, secondo strade misteriose.
Io sono grato per la possibilità di servire la vocazione matrimoniale, perché risplenda nel mondo la sua bellezza. La bellezza di due persone chiamate insieme a costruire il Suo Regno, che inizia lì dove un cuore si abbandona a Lui.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
malattiamatrimoniovocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni