Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Meno selfie e più strette di mano. Lo seguiamo il consiglio di Papa Francesco?

Pope General Audience
Antoine Mekary | ALETEIA | I.MEDIA
Condividi

Il monito preoccupato del papa durante l'incontro con la Diocesi di Roma. "Forse è anche colpa della Chiesa..."

«Fenomeni come l’individualismo, l’isolamento, la paura di esistere, la frantumazione e il pericolo sociale – prosegue il papa – tipici di tutte le metropoli e presenti anche a Roma, hanno già in queste nostre comunità uno strumento efficace di cambiamento. Non dobbiamo inventarci altro, noi siamo già questo strumento che può essere efficace, a patto che diventiamo soggetti di quella che altrove – ha evidenziato il Papa in un dialogo di un’ora e mezza – ho già chiamato la rivoluzione della tenerezza».

La gente che “non fa catechismo”

Francesco dunque, ancora una volta, invita ad ‘uscire’ e a guardare anche quella gente semplice che incarna il Vangelo nella vita di tutti i giorni e «magari non fa catechismo» (L’Huffington Post, 15 maggio).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni