Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Riscoprire i tesori dell’Archivio Segreto Vaticano grazie all’intelligenza artificiale

VATICAN SECRET ARCHIVES
FREGONESE DANIELE / VATICAN SECRET ARCHIVES / AFP
Condividi

Intervista al professor Paolo Merialdo, coordinatore del team che ha sviluppato il software capace di interpretare i complessi "font" medievali

Ingegneria informatica rappresenta nell’immaginario collettivo una delle branche più futuristiche del sapere, siete il “domani”, l’Archivio invece rappresenta in sé forse una delle idee più vivide di “antico”. Che sensazioni avete vissuto?

L’Archivio Segreto Vaticano, negli ultimi anni, ha mostrato di sapersi avvalere delle moderne tecnologie: ad esempio per la conservazione dei propri documenti possiede uno storage di 60 Tera Byte contenente 6 milioni di immagini digitali di documenti e per la gestione delle esigenze dei ricercatori per mezzo di un sistema di richiesta informatizzata delle richieste. Non è stato difficile instaurare un dialogo fra questi due mondi dunque. ​

Quanto tempo impiegherete per completare la procedura sugli 85 km di documenti dell’Archivio?

Gli accordi con l’ASV non prevedono la progressiva applicazione della procedura di trascrizione automatica​ ​all’intero patrimonio archivistico. L’ASV ha fornito un campione rilevante, costituito dai Registri Vaticani di Onorio III, attualmente non ancora pubblicati in edizione critica completa e redatti in minuscola cancelleresca, una scrittura abbastanza chiara e omogenea, derivata dalla più antica scrittura carolina.

Pagine: 1 2 3

Tags:
vaticano
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.