Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Posso ottenere quello che sogno se mi sforzo?

Condividi

Posso sempre sognare, e anche sperare e lottare per ciò che voglio. Essere campione o vicecampione, invece, non dipende solo da me

Quando ero piccolo, avrò avuto tre o quattro anni, mi piaceva prendere delle pietre mentre camminavo. Le prendevo in un punto e le portavo in un altro. Pietre pesanti. Le portavo con grande sforzo, perché ero piccolo e per me erano grandi.

Oggi guardando le foto di quell’epoca non capisco bene il senso di tanto sforzo. Forse ero orgoglioso della mia forza.

Forse competevo con me stesso. Mi prefissavo una meta. Un luogo lontano. E dicevo a me stesso che l’avrei raggiunto. E lo facevo.

Vedo mia madre dietro di me in una foto mentre sorride. Cosa avrà pensato?

Quello che facevo non aveva senso per un adulto. Non aveva alcun senso quello sforzo vano senza ricompensa, senza premio. Ma io sudavo prendendo una pietra inutile, troppo pesante per me. Quello sforzo, forse, ha formato la mia anima.

Giorni fa ho visto un film che mi ha commosso, Campeones. Racconta la storia di alcuni bambini con disabilità mentale che sognano di vincere un titolo di basket. Un sogno impossibile. Una meta lontana. La vita stessa. La realtà.

Hanno una disabilità. Una pietra apparentemente troppo pesante. Ma non per questo vedono degli ostacoli nel lottare per quello che vogliono.

A volte corro il rischio di incasellare le persone. Le classifico e decido cosa possono e cosa non possono ottenere nella vita.

Le incasello per le loro disabilità, e in base a queste fisso dei limiti per loro. Non ha senso che si sforzino per una meta illusoria. Non la raggiungeranno. Le scoraggio.

È vero che c’è un falso mito che a volte mi attira: “Sogna, sforzati, lotta e otterrai ciò che vuoi”. C’è qualcosa di falso e qualcosa di vero in questo mito che mi vendono per darmi forza. Ciò che è vero è che i sogni vanno coltivati.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni