Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

L’ultima impresa del bisnonno maratoneta: a 76 anni va a Fatima per ringraziare Dio

Battista Marchesi
Condividi

Battista Marchesi chiude la carriera percorrendo 5200 chilometri: da Bergamo a Lourdes, poi Santiago e l'arrivo nel santuario mariano in Portogallo

Si tratta di Cornelio Guerinoni, già accompagnatore nel coast to coast del 2006 Miami-Portland e Giulio Carminati, di Brembate, amico e compagno di allenament (La voce delle Valli, 10 maggio).

9 ore di corsa in montagna

Marchesi è stato l’unico maratoneta bergamasco che oltre vent’anni ha mantenuto il record dei rifugi orobici, correndo per 9 ore e 6 minuti su un percorso di 80 km con 5000 m di dislivello. La sua prima avventura sportiva in giro per il mondo è datata 2005. È partito da Sedrina per arrivare a Caponord percorrendo 4028 km in 59 giorni. (L’Eco di Bergamo, 10 maggio).

America “coast to coast”

L’anno dopo, da Miami a Portland correndo per 5589 km in 69 giorni: un vero e proprio coast to coast! Decide anche di attraversare in 77 giorni l’Italia, isole comprese, e lo fa nel 2007 percorrendo 6400 km. Nel 2012 si aggiudica il record mondiale sulla lunga distanza, correndo per 239 giorni su un totale di 19200km.

Non contento, nel 2015 arriva un secondo record mondiale, ma su pista con 9100 km correndo 91 km al giorno. L’anno scorso anche il Canada: da Vancouver a Halifax, 6500 km in 88 giorni.

 

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni