Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 25 Giugno |
home iconSpiritualità
line break icon

Se Dio ci nasconde il volto è solo per poco e per mostracelo definitivo e glorioso

BOY WITH DAD

Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 10/05/18

Come un papà che fa il gioco del cucù col suo bambino Cristo che muore è il Padre che ci sottrae il Suo volto ma per tornare a noi, nella gioia piena

soloIn quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Ancora un poco e non mi vedrete; un po’ ancora e mi vedrete». 
Dissero allora alcuni dei suoi discepoli tra loro: «Che cos’è questo che ci dice: Ancora un poco e non mi vedrete, e un po’ ancora e mi vedrete, e questo: Perché vado al Padre?». 
Dicevano perciò: «Che cos’è mai questo “un poco” di cui parla? Non comprendiamo quello che vuol dire». 
Gesù capì che volevano interrogarlo e disse loro: «Andate indagando tra voi perché ho detto: Ancora un poco e non mi vedrete e un po’ ancora e mi vedrete? 
In verità, in verità vi dico: voi piangerete e vi rattristerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete afflitti, ma la vostra afflizione si cambierà in gioia.»  (Gv 16, 16-20)

Ancora un poco e non mi vedrete; un po’ ancora e mi vedrete.(…)Dicevano perciò: «Che cos’è mai questo “un poco” di cui parla? Non comprendiamo quello che vuol dire».

Forse il paragone che sto per fare potrebbe risultare inadatto e a tratti anche eccessivamente poco rispettoso delle parole di Gesù, eppure le sue parole del Vangelo di oggi mi ricordano la tenerezza di un gioco che si vede fare spesso dai padri o dalle madri nei confronti dei loro figli piccoli. Il gioco consiste nel coprirsi il volto con le mani e poi nel toglierle velocemente svelando nuovamente quel volto che prima le mani coprivano. Il bambino pensa così che esso stesso può sparire agli occhi di chi lo vede, semplicemente coprendosi con le mani il volto. Non c’è in realtà nessuna assenza, ma solo un momento di occultamento di quella parte che noi reputiamo la più significativa di tutte: il volto. Qualcosa di simile è ciò che Gesù fa con i suoi discepoli. La sua assenza è l’occultamento del volto del Padre. La morte di Gesù ci fa percepire l’assenza di Dio perché è l’occultamento del volto che conoscevamo di Dio.

Ma la Sua resurrezione è la restituzione di quel volto in maniera nuova. È il volto definitivo. Il Gesù risorto, che è sempre lo stesso ma non è più allo stesso tempo lo stesso. Infatti in tutte le apparizioni da risorto non viene immediatamente riconosciuto. Il volto di Gesù glorioso è quel volto libero in maniera definitiva dalla morte. È il volto in cui il Padre asciuga definitivamente le lacrime. È il volto davanti a cui vedremo davvero il nostro volto. Ma affinché ciò accada dobbiamo accettare che tutto passi attraverso un tempo determinato di assenza. L’esperienza dell’assenza porta sempre con sé tristezza e smarrimento, ma la promessa è che essa non sarà l’ultima parola, e che ciò che qui è “fine” e quindi definitivo, sarà solo provvisorio:

In verità, in verità vi dico: voi piangerete e vi rattristerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete afflitti, ma la vostra afflizione si cambierà in gioia.

#dalvangelodelgiorno

Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
5
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
6
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
7
Gelsomino Del Guercio
Roberto Mancini e la sua fede: “La Madonna è la mamma di tu...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni