Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconSpiritualità
line break icon

I motivi del successo della devozione alla Santissima Vergine

Gaudium Press - pubblicato il 10/05/18

Armonia tra la devozione nei confronti della Madonna e il progresso dell’anima

Quali sono gli aspetti di “armonia” tra la devozione alla Santissima Vergine e il progresso della nostra anima?

Un primo fattore di progresso umano è lo sforzo personale: l’aspetto difficile è indurre e sostenere lo sforzo della volontà. La nostra volontà è mossa dalle idee, ma da idee vigorose che sono allo stesso tempo conoscenza, sentimento e desiderio. Di queste idee, la più forte è quella che si volge verso una persona amata. Chi ama vola, corre, si rallegra ed è disposto a tutto. Avere una devozione nei confronti di Maria è amarla, e amare Maria è fare ciò che Ella vuole ed evitare ciò che non le è gradito.

Per quante anime, ad esempio, pensare a Maria rappresenta la forza attraverso la quale hanno trionfato sulle tentazioni contro la più delicata delle virtù!

Troviamo una conferma di questo in un’esperienza di ordine umano. Un bambino sollecitato per molto tempo dai suggerimenti e dalle argomentazioni perfide di un compagno perverso finì per dubitare del suo dovere e si fece trascinare dal male.

I suoi occhi, però, incrociarono quelli di sua madre: in quello scambio di sguardi muto, sentì la gravità dell’azione che stava per commettere ed ebbe il coraggio di fare qualsiasi sacrificio per non rattristarla.

Allo stesso modo, quante anime assalite per tanto tempo e che erano sul punto di cedere, pensando alla loro Mamma celeste, tanto affettuosa e amata, tanto pura e desiderosa di vederle pure anch’esse, hanno sentito scomparire la tentazione e sorgere una forza nuova per combattere il male! Questo genere di vittorie in genere resta sepolto nel segreto delle coscienze, ma quanto è frequente!

Forte contro le tentazioni, il pensiero riposto in Maria è ugualmente efficace per incoraggiarci sulla via del sacrificio. Non c’è santo la cui vita non offra a questo riguardo esempi significativi.

Umiltà e fiducia in Dio

Lo sforzo ci è richiesto da Dio, ma non basta. Non è una condizione posta da Dio per ricevere la grazia, che viene unicamente da Lui. Non dobbiamo contare sui nostri sforzi se vogliamo che siano coronati dal successo, ma su Dio. Servono quindi “sfiducia” in noi stessi, o umiltà, e fiducia in Dio.

La devozione alla Santisima Vergine favorisce in modo ammirevole questi due sentimenti in noi.

In primo luogo nutre la nostra umiltà. Si può senz’altro essere umili alla presenza di Dio senza invocare Maria, come nel caso di un protestante in buona fede per il quale invocare Maria è offendere Dio. È anche vero, però, che ricorrere all’intercessione di Maria per andare da Dio, andare a Dio per mezzo di Maria, è riconoscere che non siamo degni di andare da Lui da soli, è riconoscere la nostra miseria, la nostra indegnità davanti a Lui; è fare un atto di umiltà. Ecco il motivo per cui San Luigi Maria Grignion de Montfort insiste tanto sul rapporto tra la devozione nei confronti di Maria e la pratica dell’umiltà.

Alimenta inoltre la nostra fiducia in Dio. Crediamo nella misericordia divina, ma con una fede spesso teorica che nella pratica è esposta a gravi mancanze. In questi momenti oscuri, pensare alla Madonna rappresenta un fascio di luce che dà fiducia, non perché pensiamo che la Santissima Vergine abbia un cuore più misericordioso di quello di Dio, ma perché Ella è come un’argomentazione viva che ci tocca più da vicino e ci aiuta a cogliere meglio la misericordia divina. Come vedere la Maddalena ai piedi di Gesù ci fa comprendere la bontà del Salvatore più di quanto farebbe un’idea astratta sulla sua divina perfezione, allo stesso modo la contemplazione di Maria ci fa capire e sentire meglio di tutti i ragionamenti la misericordia di Colui che ci ha dato una tale Avvocata e una simile Madre.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
devozionesuccessovergine maria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni