Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 22 Aprile |
Sant'Anselmo d'Aosta (e di Canterbury)
home iconStile di vita
line break icon

Ideologia di genere: quando il nemico è la famiglia biologica

PREGNANT

Iryna Tiumentseva - Shutterstock

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 09/05/18

Per chi ha una visione marxista delle differenze di classe come cause dei problemi, diverso è sempre diseguale, e diseguale è sempre oppressore

I promotori dell’ideologia di genere pensano che “con la fine della famiglia biologica si eliminerà anche la necessità della repressione sessuale. L’omosessualità maschile, il lesbismo e le relazioni sessuale extraconiugali non verranno più visti in forma liberale come opzioni alterne, al di fuori della portata della regolamentazione statale, e perfino le categorie di omosessualità ed eterosessualità verranno eliminate: l’istituzione stessa delle relazioni sessuali, in cui uomo e donna ricoprono un ruolo ben definito, scomparirà. L’umanità potrebbe tornare alla sua sessualità polimorfamente perversa naturale”. Parole molto lontane dalla realtà della vita.




Leggi anche:
Come è nata l’ideologia gender? Quali le sue origini?

Questi concetti di Alison Jagger, autrice di vari libri di testo usati nei programmi di studi femminili delle università statunitensi, rivelano chiaramente l’ostilità delle “femministe di genere” nei confronti della famiglia.

“L’uguaglianza femminista radicale significa non solo uguaglianza sotto la legge o uguale soddisfazione delle necessità di base, ma piuttosto che le donne – come gli uomini – non debbano partorire. La distruzione della famiglia biologica permetterebbe, secondo questa ideologia, l’emergere di uomini e donne nuovi, diversi da quelli esistiti in precedenza”.

A quanto sembra, il motivo principale del rifiuto femminista della famiglia è il fatto che per le femministe questa istituzione fondamentale della società “crea e sostiene il sistema di classi sesso/genere”. Così spiega Christine Riddiough, collaboratrice della rivista pubblicata dall’istituzione internazionale anti-vita Catholics for a Free Choice (Cattoliche per il diritto di scegliere).




Leggi anche:


  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
PADRE ALDO TRENTO
Il blog di Costanza Miriano
Se un prete si innamora di una donna. Padre Aldo racconta la sua ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni