Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Nullità dei matrimoni, scarseggia il personale. Il Vaticano: servono più esperti 

Szatan postawiony przed sąd w USA. Historia prawdziwa

Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 05/05/18

Ecco come saranno potenziati gli studi di diritto canonico (anche nelle diocesi) per formare sacerdoti e legali competenti a dirimere le cause

Le nuove e più snelle norme volute da Papa Francesco per i processi di nullitàmatrimoniale hanno reso necessarie molte figure con un preparazione giuridica specifica a livello diocesano e parrocchiale. Specialmente per i processi brevi.

Per questo la Congregazione per gli istituti per l’Educazione Cattolica ha pubblicato il 29 aprile una istruzione (“Studi di Diritto Canonico alla luce della riforma del processo matrimoniale“) che dà indicazioni su come potenziare lo studio del diritto canonico.

Poche facoltà e solo a Roma

In primo luogo oggi il diritto canonico è poco studiato e poco insegnato nel mondo. Sono 42 le facoltà pontificie in tutto il mondo e più della metà sono a Roma. Una sproporzione da rivedere (Aci Stampa, 4 maggio).




Leggi anche:
7 punti chiave della riforma sulla nullità matrimoniale

Da Amoris al motu proprio

L’istruzione, ha rimarcato il segretario della Congregazione, l’arcivescovo Angelo Zani, «nasce dalla esortazione apostolica Amoris laetitita, dove il Papa ha raccolto la preoccupazione di molti padri sinodali circa le lungaggini e i costi dei processi sulla nullità matrimoniale», preoccupazione all’origine del successivo motu proprio Mitis Iudex Dominus Iesus con il quale Jorge Mario Bergoglio ha riformato il processo canonico per le cause di dichiarazione di nullità matrimoniale.

Più personale

Una riforma che ha fatto emergere una richiesta di maggiore personale e più qualificato, sebbene, ha precisato l’arcivescovo, «la richiesta di personale non è giunta a noi ma al Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica».




Leggi anche:
La “mancanza di fede” nelle cause di nullità matrimoniale

3 figure

L’istruzione prevede una formazione adeguata e specializzata di tre tipologie di figure coinvolte in tale processo.

In primo luogo i sacerdoti e i loro collaboratori che vivono quotidianamente a contatto con le famiglie; poi i consulenti dei centri di pastorale famigliare impegnati ad accompagnare le situazioni difficili; infine gli avvocati e i presidenti dei tribunali ecclesiastici investiti delle richieste di nullità.




Leggi anche:
Il “mammone”, il “mammista” e la nullità matrimoniale

Non solo licenza e dottorato

Più specificamente, «per rispondere all’urgente necessità di avere un numero maggiore di chierici, laici e religiosi ben formati in Diritto canonico, anche non (ancora) in possesso di un grado di Licenza o Dottorato, che siano in grado di sopperire alla scarsità di personale competente in tantissime diocesi del mondo, si propongono alcuni possibili percorsi formativi», il Dicastero vaticano prevede che oltre al percorso formativo per la licenza e il dottorato, le facoltà di Diritto canonico «possono programmare corsi brevi o anche altri più consistenti (anche con il conferimento di un attestato) per operatori pastorali, chiamati ad intervenire nella fase previa del processo della dichiarazione di nullità del matrimonio o per le figure coinvolte nel processo stesso per le quali non è richiesto dalla legge universale canonica il grado accademico o per chi opera in altri settori in cui il Diritto canonico è chiamato in causa».




Leggi anche:
Pensi che il tuo matrimonio non sia valido? Ecco cosa fare

Teologia e Giurisprudenza

In secondo luogo prevede che le facoltà di Teologia istituiscano un dipartimento di Diritto canonico; e, infine, che anche presso le Facoltà di Giurisprudenza esistenti nelle 1365 Università cattoliche del mondo possono essere istituite cattedre di Diritto canonico (La Stampa, 3 maggio).

Tags:
diritto canoniconullità matrimonialeprocesso nullità matrimoniale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni