Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconFor Her
line break icon

Il lavoro è santo, fin dalla prima ora del lunedì mattina

OPERAI, CASCHETTO, CIELO

Solomon Hsu | Unsplash

MIENMIUAIF - MIA MOGLIE ED IO - pubblicato il 04/05/18

Cosa imparò Gesù (e quindi anche noi) da San Giuseppe il falegname? A lavorare bene, con sacrificio, con cura nei dettagli, volendo bene alle persone con cui veniva a contatto

di Giovanni Biolo

Masticare genera delle forze sui nostri amici denti. Quando i denti vengono caricati lungo il loro asse, verticalmente, queste forze si scaricano sull’osso e va tutto bene. Quando invece i denti vengono caricati orizzontalmente, per esempio nel digrignamento, allora le forze si scaricano molto sui denti stessi più che sull’osso, e i denti cominciano a usurarsi.

E noi cristiani? Lavoriamo bene in asse, scaricando le forze sull’osso che è Dio, o lavoriamo male scaricando solo su noi stessi gli stress masticatori? Per lavorare bene in asse il segreto è la santificazione del lavoro, l’argomento dento-teologico di oggi!

Dio ha fatto l’uomo “ut operaretur”, affinché lavorasse, già nel paradiso terrestre; la fatica e lo stress sono arrivati dopo il peccato originale (guarda caso per ogni problema si dà sempre la colpa allo stress, allo “stress originale”). E se Dio ci ha fatti per lavorare, vuoi dirmi che non possiamo rendere il lavoro santo?

Anche Papa Francesco, nell’esortazione “Gaudete et Exultate”, ci sprona a santificarci lì dove siamo, anche nel nostro lavoro. Tutti i lavori possono essere santificati, dal più umile al più solitario (ho dubbi solo sul narcotrafficante…).

Certo il lavoro deve essere fatto bene, non possiamo offrire a Dio una cosa fatta male. “Gesù faceva solo tavoli, ma li faceva da Dio” dice simpaticamente il mio amico frate Etjen.

E da chi ha imparato Gesù a fare il falegname se non da San Giuseppe? A lavorare bene, con sacrificio, con cura nei dettagli, volendo bene alle persone con cui veniva a contatto nella bottega, anche a quelle assillanti.

San Giuseppe non vedeva il lavoro come un male necessario, non pensava “odio fare il falegname, ma qualcuno deve pur farlo”. Ogni sua piallata a un pezzo di legno era una preghiera offerta a Dio, i suoi tavoli erano perciò imbevuti con l’impregnante della vita interiore.

“Quindi basta che offro il mio lavoro e il gioco è fatto?”

Non basta. Ricordati che alla base di tutto c’è la preghiera.

L’azione senza orazione non vale nulla” dice il santo spagnolo Josemaría Escrivà.

Il moLare della storia perciò è questo: quando sei in ufficio e stai iniziando la prima ora del lunedì mattina, fa un bel sorriso, fatto bene, al tuo collega antipatico… offerto tutto questo a Dio diventa una preghiera potentissima!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
lavorosan giuseppesanto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni