Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Chiesa

800 anni a salvare vite, e tutto è iniziato con un uomo: San Pietro Nolasco

ST PETER NOLASCO

Public Domain

Larry Peterson - pubblicato il 04/05/18

Fondati nel 1218, i Mercedari riscattavano la vita dei cristiani prigionieri. Oggi lavorano con chi è soggetto alle “forme moderne di schiavitù”

Pietro Nolasco era noto per il fatto di avere come virtù principale l’amore per il prossimo. Si diceva che la gente se ne fosse accorta già quando era bambino, perché mentre era in culla uno sciame di api si posò su di lui e formò un favo sulla sua mano destra. Non venne mai punto.

Pietro nacque a Castelnaudary (nel sud della Francia) nel 1189 in una famiglia agiata. I suoi genitori morirono quando era molto giovane, lasciandogli una sostanziosa eredità. Visto che all’epoca l’eresia albigese si stava diffondendo in Francia, Pietro usò quel denaro per recarsi a Barcellona, per allontanarsi il più possibile dagli albigesi.

Era adolescente quando arrivò a Barcellona, e sì unì all’esercito che stava combattendo gli albigesi nella Penisola iberica (la maggior parte della Spagna e il Portogallo). L’esercito era guidato da Simone di Monfort.

Quando il re Pietro II d’Aragona venne sconfitto nella battaglia di Muret, suo figlio di appena 6 anni, Giacomo I, venne catturato, e Pietro fu nominato suo tutore. Dopo aver compiuto un pellegrinaggio al santuario di Nostra Signora di Montserrat, Pietro iniziò a mostrare la sua carità.

La sua preoccupazione per i cristiani che venivano fatti prigionieri cominciò a delinearsi, e decise di istituire un ordine religioso dedicato ad aiutare le vittime dei Mori, che catturavano e schiavizzavano migliaia di cristiani. Spesso lo si sentiva dire che avrebbe volentieri offerto se stesso in riscatto se avesse potuto.

Pietro Nolasco iniziò a riscattare i prigionieri cristiani nel 1203. Nel 1218, Raimondo di Peñafort fondò un’organizzazione laica per riscattare gli schiavi. Pietro decise allora di fondarne una costituita da religiosi sotto la protezione di Maria.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
liberazioneSantischiavitù
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni