Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconNews
line break icon

Alfie Evans è morto. Torna alla casa del Padre dopo aver svegliato le coscienze di molti

PROTEST W SPRAWIE ALFIEGO EVANSA

Kamil Szumotalski/ALETEIA

Lucandrea Massaro - Aleteia Italia - pubblicato il 28/04/18

Ore 2:30 il piccolo leoncino Alfie se n'è andato

Se n’è andato alle 2:30 di questa notte il piccolo Alfie Evans, a darne notizia questa mattina sua madre, Kate James sul gruppo Facebook intitolato Alfie Army Official avvisando così i molti che ne avevano seguito la vicenda “Al nostro bimbo sono cresciute le ali stanotte alle 2:30. Abbiamo il cuore spezzato. Grazie a tutti voi per il supporto”




Leggi anche:
Thomas Evans licenzia l’esercito di Alfie: noi lo abbiamo liberato, lui ci ha liberati

Anche Tom, il “leone Tom” come il nostro Giovanni Marcotullio, il nostro corrispondente da Liverpool lo ha definito per il suo coraggio e la sua dedizione al figlio ha scritto “Il mio gladiatore ha deposto lo scudo e si è guadagnato le ali”

Era la fine tanto temuta e anche attesa ma il piccolo dopo l’estenuante braccio di ferro tra la famiglia e l’Ospedale ha avuto la possibilità di stargli accanto nel miglior modo possibile seppur a costo di grandi sacrifici personali. Una vicenda che ha scosso le coscienze, anche quelle degli inglesi che hanno simpatizzato per questa famiglia che combatteva per il diritto di scelta, quella tanto invocata quando si tratta di sopprimere una vita e poi ignorata quando si tratta di preservarla.


PROTEST W SPRAWIE ALFIEGO EVANSA

Leggi anche:
Alder Hey blindato: come e perché stanno isolando la famiglia di Alfie Evans

Il papà Thomas ha spesso ringraziato i giornalisti per il loro impegno, ma soprattutto ha ringraziato gli italiani e i polacchi che tanto si sono interessati e hanno pregato per il figlio e per la giovane coppia.

qui le immaginidi una veglia a Varsavia (Polonia) per il piccolo Alfie

in aggiornamento

Tags:
Alfie Evans
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni