Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Santa Teresa de los Andes
home iconFor Her
line break icon

Perché una donna moderna dovrebbe voler diventare suora?

NUN

Benjamin Lee | EyeEm | Getty Images

Rebecca Vitz Cherico - pubblicato il 27/04/18

Suor Maria Stella dell’Evangelizzazione, 26 anni, dell’Ordine delle Serve del Signore e della Vergine di Matará, vive la stessa gioia, anche se il suo percorso è stato diverso. È cresciuta protestante nel Nord Dakota e non ha incontrato una suora fino a quando non è andata all’università e aveva già intrapreso il percorso per aderire al cattolicesimo. Ha deciso di convertirsi dopo aver incontrato molti studenti cattolici che l’hanno aiutata a vedere un collegamento tra fede e ragione di cui non si era accorta in precedenza, soprattutto visto che suo padre era scettico. Suor Stella si è specializzata in Ingegneria Chimica e in Tedesco, e anelava a condurre una vita agiata con un buon lavoro e una famiglia cattolica felice. Ma Dio aveva altri progetti.

Mentre lavorava con la Fellowship of Catholic University Students (FOCUS) dopo la laurea, una sera ha incontrato una comunità di religiose ed è rimasta così colpita dalla loro santità da essersi seduta e aver pianto in un angolo per la maggior parte della notte. All’inizio non era certa di avere la vocazione. “Era chiaro per me che volevo quella santità”, mi ha detto, ma si vedeva ancora sposata, e quindi ha deciso che avrebbe “perseguito il matrimonio nel modo più santo possibile”.

Ha iniziato a ricevere direzione spirituale e si è sentita sempre più attirata verso la vita religiosa. L’evento che ha promosso la sua decisione è stato simile a quello che ha portato alla scelta di suor Ann Kateri – una proposta di matrimonio.

Un ragazzo con cui usciva all’università aveva rotto con lei per diventare sacerdote, ,ma per qualche evento inaspettato pensò che poteva aver fatto un errore, cercandola quindi di nuovo. Lei non voleva altro che sposarlo e costruire una famiglia, e quindi quando si è trovata ad essere stranamente disinteressata ha capito che era un segno. La certezza totale non è giunta subito, ma non ci è comunque voluto molto.




Leggi anche:
“Voglio diventare suora”, un docureality originale

Suor Stella dice che dopo aver preso la decisione definitiva di entrare in convento ha sperimentato una gioia estrema che le mostrava che aveva fatto la scelta giusta. “Per tutta la vita avevo tratto il mio senso di sé e la mia soddisfazione dal fatto di avere l’amore e l’attenzione di un uomo, ma stavolta era Dio stesso a donarmi la felicità”.

La gioia iniziale si è smorzata dopo un po’, ma suor Stella dice che è stato essenziale perché così ha potuto essere pienamente certa e ha scelto la sua vocazione in totale libertà piuttosto che in preda all’euforia. Menziona anche certe tentazioni che le si sono proposte a un certo punto, come la paura che avrebbe perso la propria unicità indossando lo stesso abito e seguendo lo stesso programma di tutte le altre suore del convento. Oggi afferma però di aver scoperto quanto siano tutte diverse. La loro realtà “esteriore” è la stessa, ma l’universo interiore è personalissimo. Cosa forse più importante, sono pervase da pace e gioia profonde.

“Se qualcuno mi avesse detto quanto sarebbe stato splendido sarei diventata suora molto tempo fa!”, ha confessato.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
donnesuore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
2
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
5
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
6
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni