Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 18 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconSpiritualità
line break icon

L’appello lacerante di Asia Bibi: “Pregate per me e digiunate con me”

ASIA BIBI

MARTIN BUREAU / AFP

Aleteia - pubblicato il 27/04/18

Il 27 aprile giornata speciale di preghiera e digiuno per la donna pakistana

“Fratelli e sorelle, pregate per me e digiunate con me”. È l’appello che Asia Bibi ha lanciato al mondo dal carcere femminile di Multan (Pakistan). La donna chiede per il 27 aprile una giornata speciale di preghiera e digiuno per supplicare Dio di concederle libertà e pace.

Presto ci sarà un’udienza sul suo caso alla Corte Suprema del Pakistan, e per questo chiede ai cattolici di accompagnarla con la preghiera e il digiuno.

Da ormai nove anni, la donna cristiana attende nelle carceri del suo Paese la decisione della giustizia, che la ucciderà o le restituirà la libertà. È accusata di blasfemia nei confronti del profeta Maometto. Questa accusa, che lei ha respinto con vigore fin dal principio, è uno degli aspetti preoccupanti della legge contro la blasfemia che sta diffondendo il terrore in Pakistan.




Leggi anche:
La preghiera scritta da Asia Bibi, condannata a morte per blasfemia, vi farà venire i brividi

Secondo la sua famiglia è in gioco la “libertà e pace” dei quattro milioni di cristiani del Pakistan, che ha una popolazione totale di 191 milioni di abitanti, per il 96% musulmani.

Asia Bibi continua a credere nella sua liberazione perché sa di essere innocente. Nonostante le traversie che sta vivendo, continua ad avere fede e a lodare Dio con una fiducia incrollabile.

Il marito spera che molte persone si uniscano al movimento per chiedere a Dio di illuminare lo spirito del giudice che deciderà sul suo caso.

“Contiamo sul sostegno di molte comunità battezzate in una preghiera davvero universale”, ha affermato Joseph Nadeem, amico della famiglia.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
asia bibidigiunopreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni