Ricevi Aleteia tutti i giorni

Aleteia

Giovane sopravvissuta al cancro si esibisce in una danza incredibile – senza una gamba

Condividi

Gabi Shull, esempio di forza e coraggio

Quando a Gabi Shull e alla sua famiglia è stato detto che aveva sviluppato una forma di cancro alle ossa ad appena nove anni, tutti sono rimasti devastati, ma hanno affrontato la sfida con una forza interiore e una fede incredibili.

Gabi ha optato coraggiosamente per il trattamento per salvare – e cambiare – la sua vita, mostrando che la malattia non le avrebbe tolto il meglio.

In un video recente, Gabi spiega com’è stato scoperto il cancro: dopo una semplice caduta mentre pattinava sul ghiaccio, dopo aver colpito il ginocchio questo non si riprendeva.

Un esame medico ha rivelato che era affetta da osteosarcoma, un tumore osseo che può comparire nei bambini e nei giovani adulti. Per salvare la vita di Gabi e darle la massima capacità di movimento, i medici hanno realizzato una “rotationplasty”, una procedura in cui la gamba viene amputata dal ginocchio in giù e la caviglia viene ricollocata all’indietro, formando un nuovo ginocchio, permettendo di collocare una protesi annessa al piede.

Quando si avvicinava questo intervento difficile, Gabi ha chiesto ai suoi genitori quello che molti di noi vorrebbero chiedere: “Perché è accaduto a me?”, e i genitori hanno risposto: “Sai che a volte le cose brutte succedono alle persone buone. Non sappiamo il motivo, dobbiamo solo fare del nostro meglio per superare questa situazione”.

Parole sagge. Ma Gabi non si è limitata a superare questa prova, usandola per fare cose straordinarie. Con determinazione e l’aiuto della fisioterapia, è stata capace di camminare con la protesi appena un anno dopo l’intervento, e un altro anno dopo era sul palco a ballare, e da allora non si è più fermata.

gabi

La sua storia e la sua motivazione vengono catturate nel video, mostrando una bella ragazza che è diventata una ballerina realizzata. Piena di energia e grazia, sale sul palco e mostra a tutti che il tumore o la protesi non l’hanno fermata.

Gabi, che si è guadagnata il rispetto e l’ammirazione di tutti quelli che la conoscono, lavora come volontaria accanto ai bambini malati di cancro nel movimento The Truth 365, ed è portavoce nazionale per aumentare la consapevolezza sui tumori infantili.

L’idea che i nostri figli sviluppino un tumore è l’incubo peggiore di tutti i genitori. La American Cancer Society ritiene che “nel 2016 ci sarà un numero stimato di 1.685.210 nuovo casi di tumore diagnosticati e 595.690 morti per cancro negli USA”, e al di là di questo “ci si aspettano 10.380 nuovi casi tra i bambini fino ai 14 anni… [con] un numero stimato di 1.250 morti per cancro”.

Gabi oggi vuole diventare oncologa pediatrica o infermiera per aiutare gli altri. È una meta altruista e speriamo che la raggiunga, visto che non c’è nulla che possa ispirare di più o dare una motivazione maggiore di questa ragazza talentuosa.

 

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE: Nato senza le gambe, a 15 anni è un atleta pluripremiato

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni