Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 24 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconNews
line break icon

La lotta per la vita si sposta in Irlanda, ad un mese dal referendum sull’aborto

ANTI-ABORTION PROTEST IN DUBLIN

Szymon Barylski / NurPhoto / AFP

L'Osservatore Romano - pubblicato il 25/04/18

I vescovi irlandesi in vista del referendum sull’aborto

A poco più di un mese dal referendum sull’aborto, che si terrà il 25 maggio, la Chiesa in Irlanda continua la sua battaglia a difesa della vita. «La Chiesa cattolica e i fedeli — ha detto l’arcivescovo di Dublino, monsignor Diarmuid Martin, durante il tradizionale pellegrinaggio al santuario di Knock — devono essere sempre a favore della vita. La Chiesa deve essere sempre un faro di sostegno per la vita nei suoi momenti più vulnerabili. Un sostegno in ogni momento difficile della vita per qualsiasi donna o uomo. La Chiesa — ha proseguito l’arcivescovo di Dublino — deve essere a favore della vita sia quando si tratta di nascituri che di persone vulnerabili alla fine della loro vita». Il presule, inoltre, ha ricordato che la Chiesa è a favore della vita anche in altri momenti e circostanze particolari. «Essere pro-vita — ha spiegato monsignor Martin — significa richiamare tutti noi a riflettere sul senso più profondo della vita e respingere quei percorsi di superficialità che distolgono dall’adempimento del proprio dovere. Siamo stati chiamati a essere a favore della vita non solo con le parole, le dichiarazioni e i manifesti, ma nelle opere, attraverso l’essere Chiesa che riflette l’amorevole cura di Gesù specialmente per coloro che lottano per comprendere le sfide della loro vita». Infine, l’arcivescovo ha ricordato che «essere pro-vita non è soltanto una posizione ideologica. È un percorso di conversione che tutti siamo chiamati a seguire». Per questo ha invitato tutti a «pregare per quelle famiglie in difficoltà e costrette ad affrontare numerose sfide».

Tags:
abortoirlandareferendum
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni