Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 08 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

I medici hanno lasciato morire la figlia, ma loro hanno trasformato il dolore in servizio

OROZCO

Alma Orozco - Facebook

Luz Ivonne Ream - pubblicato il 20/04/18

Almita stava da 4 ore con una ferita che perdeva sangue e senza essere dovutamente assistita. Dopo molte ore, l’ambulanza che doveva portarla in ospedale è arrivata ma si è rotta.

È stata chiesta un’eliambulanza ma ci è stata negata. In questo modo, un viaggio di un’ora e mezza ne ha richieste sette e mezza. Eravamo disperati perché non sapevamo dove fosse.

È stato un calvario tremendo. Quando alla fine l’ambulanza è arrivata all’ospedale con mia figlia lei era pallida, con le convulsioni.

Sono riuscito a dirle: ‘Figlia mia, sono qui. Sono papà. Mi prenderò cura di te’. Mi sono reso conto dello sforzo enorme che ha fatto per guardarmi. Proprio in quel momento ha smesso di tremare, e con un forte sospiro il suo corpo si è afflosciato.

Vederla andarsene così non mi è piaciuto per niente. È stato il momento peggiore della mia vita. In quel momento non volevo essere un medico.

Piangendo dicevo a Dio: ‘Signore! Signore, non te la portare via, non voglio che te la porti via!’ Ma poi mi sono chiesto chi fossi per chiedergli una cosa del genere, e allora gli ho detto: ‘Signore, non voglio che te la porti via, ma non si faccia la mia, ma la tua volontà’”.

“Mi sono arrabbiata tanto con Guillermo per aver detto questo a Dio. Nel mio dolore sentivo che le aveva dato il permesso di portarsela via. Ero sconsolata.

Almita era molto speciale. Come mi è mancata quando se ne è andata!

Quando era piccola le dicevo quanto fosse bello il cielo, e credo di averglielo dipinto così bello che è per questo che se n’è voluta andare”.

OROZCO
Alma Orozco - Facebook

Mentre era in terapia intensiva – e poi nella veglia – si sono verificati vari fatti che ci confermavano che la Vergine era presente tra noi, si prendeva cura di mia figlia e la teneva tra le braccia.

Mi dicevano che la Vergine aspettava solo che la lasciassi andare, che gliela consegnassi. Ho pensato ‘Sicuramente vuole che gliela affidi per poi restituirmela sana’, ma non è andata così.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
figlimedicimorteperdono
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni