Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Un francescano di Damasco: Assad non usa armi chimiche, è tutta una menzogna

Padre Bahjat Elia Karakach
Condividi

Padre Bahjat Elia Karakach diffonde un audio nel quale attacca Usa e alleati e sostiene che l’esercito siriano abbia smantellato le armi non convenzionali

“Strumenti degli stati arabi del Golfo”

Secondo Padre Karakach le vittorie dell’esercito sul campo nei confronti dei ribelli non sono ben viste dal mondo occidentale. Ma per motivi prettamente economici.

«Questo – accusa il sacerdote – non piace a chi finanzia questi terroristi e lo diciamo senza peli sulla lingua», cioè «il mondo occidentale», che sostiene i «terroristi», divenuti «gli strumenti e gli alleati degli stati arabi del Golfo, sopratutto l’Arabia Saudita, per fare gli interessi di questi Paesi e di Israele. Ditelo, raccontatela questa grande menzogna, diciamo la verità!».

“Non abbiamo altre armi che la preghiera”

Il vicario apostolico di Aleppo dei Latini, monsignor Georges Abou Khazen auspica che i raid della coalizione guidata dagli Usa «non si allarghino anche in altri luoghi della regione perché sarebbe davvero pericoloso e tutto potrebbe sfuggire di mano. Serve una soluzione condivisa da raggiungere senza menzogne. Non abbiamo altre armi che la preghiera».

«Nel cuore – conclude monsignor Khazen – portiamo con noi l’immagine di Gesù che dice agli apostoli sulla barca in mezzo alla tempesta di notte, ‘Sono io, non abbiate paura!’. Questa sia la nostra speranza e la nostra forza» (Agensir, 14 aprile).

Leggi anche: Siria, la lettera di Francesco ad Assad

 

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni