Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 27 Maggio |
Sant'Agostino di Canterbury
Aleteia logo
Approfondimenti
separateurCreated with Sketch.

Perché la Chiesa siriana non condanna Assad ma è critica con ribelli e Nazioni Unite?

REFUGEE|Modern Day Martyrs

AFP / BULENT KILIC

AKCAKALE,TURKEY: Syrians fleeing the war rush through broken down border fences to enter Turkish territory illegally, near the Turkish border crossing at Akcakale in Sanliurfa province. Turkey said it was taking measures to limit the flow of Syrian refugees onto its territory after an influx of thousands more over the last days due to fighting between Kurds and jihadists. Under an "open-door" policy, Turkey has taken in 1.8 million Syrian refugees since the conflict in Syria erupted in 2011. AFP / BULENT KILIC

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 17/04/18

Assenza di prove

Per Padre Bernardo Cervellera, direttore di Asianews, portale specializzato nell’informazione sul Medio Oriente, «l’atteggiamento nella Chiesa di molti patriarchi e vescovi è dettata da due elementi».

Il primo: «Non c’è alcuna prova, a parte un video, sull’entità delle armi chimiche, ma Francia, Gran Bretagna e Usa hanno comunque effettuato un raid missilistico contro presunti depositi di armi chimiche. Siccome in passato sia il regime, sia ribelli e fondamentalisti hanno utilizzato tali armi, sarebbe bene accertarsi su tale utilizzo, con prove fondate, prima di agire».

Timori di “intrusioni occidentali”

Questo attacco, evidenzia Cervellera, «avviene, peraltro, nel momento in cui il governo sta vincendo su gruppi di opposizione e fondamentalismi, e avanzano passi verso la pace con il supporto diplomatico e militare di Russia, Iran, Turchia. I patriarchi quando si esprimono in modo critico, lo fanno perché sembra che le potenze occidentali vogliono entrare ad ogni costo nella crisi siriana, dalla quale, ora come ora, sono fuori».




Leggi anche:
Siria, l’eroismo dei cristiani di Aleppo merita di essere sostenuto

Pericolo di un governo islamico

Il secondo elemento di preoccupazione per la Chiesa siriana, osserva il direttore di Asianews, è che «mentre Russia, Turchia, Iran, sostengono il governo laico di Assad – che permette alle minoranze una certa serenità – gli Usa e i suoi alleati hanno da sempre visto con favore i fondamentalisti anti-Assad e vedrebbero bene un nuovo governo senza Assad. Un governo islamico al quale, i cristiani ovviamente preferiscono un governo laico».

Quindi l’atteggiamento della Chiesa cristiana, taglia corto Cervellera, è «semplicemente realista».




Leggi anche:
Esercizi spirituali, una preghiera per la Siria e per chi si suicida

Bergoglio come il Nunzio

In linea con la Chiesa siriana, secondo il giornalista, «c’è anche Papa Francesco. Ha detto durante il Regina Coeli, che ci sono gli strumenti internazionali per risolvere le questioni, non le bombe. Dunque Bergoglio, a mio avviso, ha seguito la traccia del Nunzio Apostolico in Siria, che si è espresso con tristezza sul fatto che la guerra in Siria rappresenta un fallimento per l’Onu».

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
chiesaguerra civilepapa francescosiria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni