Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

Flirtare online è come tradire. Lo stabilisce la Cassazione

Condividi
Commenta

Per i giudici una donna di Bologna ha diritto al mantenimento dopo aver sorpreso il marito in cerca di avventure via web

Navigare in chat in cerca di storie extraconiugali equivale a tradire. A stabilirlo è la prima sezione civile della Cassazione che ha rigettato il ricorso di un uomo contro la sentenza della Corte d’Appello di Bologna che gli imponeva di versare 600 euro mensili alla ex moglie  Per i giudici, dunque, la donna ha diritto al mantenimento dopo averlo sorpreso in cerca di avventure via web. Un tradimento che la Corte ha ritenuto più grave di quello deciso dalla donna con l’abbandono del tetto coniugale e contro cui si voleva appellare il reo.  L’AGI sintetizza così la vicenda, con questa rassegna che attinge anche ad altri giornali:

Cosa sostiene la Corte di Cassazione

La Suprema Corte ha ritenuto corretta la motivazione dei giudici d’appello, secondo i quali era “esclusa” la “violazione dell’obbligo di coabitazione” da parte della donna, mentre era sussistente la “violazione dell’obbligo di fedeltà” compiuta dal marito “intento alla ricerca di relazioni extraconiugali tramite internet”.

Tale circostanza, si legge nella sentenza, è stata ritenuta “oggettivamente idonea a compromettere la fiducia tra i coniugi e a provocare l’insorgere della crisi matrimoniale all’origine della separazione”. L'”abbandono del tetto coniugale” contestato alla ex è stato quindi “giustificato” dai giudici alla luce della “violazione degli obblighi di fedeltà” da parte del marito che, da parte sua, si era sempre “limitato a minimizzare” la propria condotta.

Con questa sentenza, la Suprema Corte ha convalidato il verdetto emesso dalla Corte di Appello di Bologna che nel 2014 aveva equiparato la navigazione sui siti d’incontri alla violazione dell’obbligo di fedeltà

Insieme da meno di un anno

Più anziano lui con una pensione di 3.000 euro al mese, benestante e molto più giovane lei, la coppia era sposata da meno di un anno, si legge sul Messaggero.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni