Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Luglio |
Santa Marta di Betania
home iconStorie
line break icon

Rick Moranis ha abbandonato Hollywood quando è diventato vedovo per essere “papà a tempo pieno”

MORANIS

Photo by Alan Light (CC-BY-2.0)

Dolors Massot - pubblicato il 16/04/18

“Ogni giorno succedono delle cose, e le persone cambiano e adattano la propria vita in funzione di queste. Io sono un padre single e non riuscivo a fare tutto”, ha confessato Moranis a una rivista quando si è saputo che aveva rinunciato al ruolo da protagonista in varie commedie.

Ufficialmente non è in pensione, ma la realtà è che è apparso in pochissime occasioni, come nel caso de I Flintstones nel 1996.

Ha pubblicato due album di canzoni romantiche e ha prestato la sua voce ad alcuni annunci radiofonici.

Il suo obiettivo era far sì che i figli “sentissero fin dal primo giorno che avevano una casa, e che arrivandovi avrebbero trovato musica, luci e un buon profumino che proveniva dalla cucina”. “Ho sempre voluto che la nostra casa fosse un luogo in cui fosse piacevole stare”. E ci è risucito.

“Le manca essere creativo?”, è stato chiesto di recente a Moranis. “Assolutamente no”, ha detto. “Non sono cambiato, ora applico la creatività alla casa e ai miei figli. L’unica cosa che ho fatto è stato cambiare il punto focale dell’interesse”.

Anche ora che i figli sono diventati maggiorenni Rick Moranis non sembra interessato a tornare al mondo cinematografico (cosa della quale il pubblico gli sarebbe tuttavia molto grato). Usa invece il suo magnetismo per aiutare gli altri: una sera, lo scorso anno, ha offerto uno show in un concerto di beneficenza a favore del nipote di un amico, paralitico.

“Non mi pento delle decisioni che ho preso circa la mia famiglia”, ha confessato l’attore. “La mia vita è meravigliosa”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
attorecancrofiglivedovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
4
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni