Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

Perché è in famiglia che si riceve la migliore educazione sessuale?

TALK
Stock Rocket - Shutterstock
Condividi
Commenta

La necessità di un'educazione sessuale non è mai stata tanto urgente quanto ora

I cambiamenti di atteggiamento, comportamento e stile di vita nel campo della sessualità che si sono susseguiti nella nostra società negli ultimi trent’anni presentano per genitori e figli alcuni dei problemi più complessi che dovranno affrontare.

Un’educazione sessuale familiare può aiutare a ridurre le conseguenze dell’ignoranza sessuale:

  • l’attività sessuale precoce
  • le gravidanze adolescenziali non pianificate
  • le infezioni a trasmissione sessuale
  • la trasmissione dell’HIV
  • l’abuso e lo sfruttamento sessuale

Questi problemi hanno costi sociali, economici e umani molto alti.

Educare bene in casa apporta benefici prioritari e insostituibili a livello personale, familiare e sociale:

  • Permette di trasmettere i valori familiari
  • Fornisce informazioni esatte ai bambini
  • Insegna capacità importanti su come prendere decisioni educando all’autonomia
  • Neutralizza i messaggi sessuali negativi e dannosi dei mezzi di comunicazione

Si può parlare di sesso?

Quanta educazione sessuale ha ricevuto un bambino di quattro anni? E da dove proviene questa educazione? A quell’età il sesso non è sesso, visto che è attraverso i genitori che il piccolo riceve informazioni, auspicabilmente in modo ben pensato e affettuoso.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni