Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Febbraio |
San Biagio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Perché è in famiglia che si riceve la migliore educazione sessuale?

TALK

Stock Rocket - Shutterstock

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 14/04/18

La necessità di un'educazione sessuale non è mai stata tanto urgente quanto ora

I cambiamenti di atteggiamento, comportamento e stile di vita nel campo della sessualità che si sono susseguiti nella nostra società negli ultimi trent’anni presentano per genitori e figli alcuni dei problemi più complessi che dovranno affrontare.

Un’educazione sessuale familiare può aiutare a ridurre le conseguenze dell’ignoranza sessuale:

  • l’attività sessuale precoce
  • le gravidanze adolescenziali non pianificate
  • le infezioni a trasmissione sessuale
  • la trasmissione dell’HIV
  • l’abuso e lo sfruttamento sessuale

Questi problemi hanno costi sociali, economici e umani molto alti.

Educare bene in casa apporta benefici prioritari e insostituibili a livello personale, familiare e sociale:

  • Permette di trasmettere i valori familiari
  • Fornisce informazioni esatte ai bambini
  • Insegna capacità importanti su come prendere decisioni educando all’autonomia
  • Neutralizza i messaggi sessuali negativi e dannosi dei mezzi di comunicazione

Si può parlare di sesso?

Quanta educazione sessuale ha ricevuto un bambino di quattro anni? E da dove proviene questa educazione? A quell’età il sesso non è sesso, visto che è attraverso i genitori che il piccolo riceve informazioni, auspicabilmente in modo ben pensato e affettuoso.

I genitori danno spesso lezioni di sessualità fin dalla nascita dei loro figli. Esprimono affetto nei loro confronti, li abbracciano, li coccolano, li baciano… Tutto questo rappresenta lezioni positive sulla sessualità.

Nell’educazione sessuale dei bambini sarà anche determinante la risposta – o la mancanza di risposta – da parte dei genitori alla loro curiosità naturale sulle differenze sessuali o a domande del tipo “Da dove vengono i bambini?”

I bambini, però, ricevono molti messaggi su questo argomento importante fuori casa, messaggi a volte negativi o quantomeno dubbi.

Forse pensate che i bambini di quattro anni non colgano i messaggi sessuali che riceviamo ogni giorno attraverso la radio, la televisione, la stampa e altri dispositivi tecnologici, ma ciò che è certo è che la loro curiosità nasce fin dai primi anni.

Per questo, la cosa migliore che possiamo fare è approfittare di queste opportunità per mostrare loro opinioni e valori sul tema man mano che pongono domande al riguardo.

A quattro anni forse vostro figlio non capirà tutta la lezione, ma gli sarà chiaro che papà e mamma pensano che il sesso sia abbastanza importante da parlarne.

Se i giovani non chiedono ai genitori sul sesso non è perché non siano curiosi, ma perché hanno imparato che non possono interpellarli al riguardo perché lo considerano un tema scomodo.

Se questo sentimento persiste crescendo, i bambini cercano di soddisfare la loro curiosità altrove: attraverso gli amici, la televisione, sperimentando… Purtroppo il risultato sono adolescenti male informati e vulnerabili.

Seminare valori per ottenere un’adolescenza più serena

I comportamenti e le decisioni sessuali degli adolescenti hanno un rapporto diretto con il loro livello di autostima. Se hanno un’opinione positiva di se stessi, aumenta la probabilità di compiere scelte positive, sane e responsabili nella vita.

È durante gli anni della scuola primaria che i bambini sviluppano il senso dell’autoaccettazione, e in questo l’influenza della famiglia è fondamentale.

Se a un bambino si dice sempre che è cattivo, arriverà a pensare che quella sia la sua identità e si comporterà di conseguenza, ma se i suoi genitori gli fanno capire che è il suo comportamento a non essere adeguato e non lui, il bambino manterrà il rispetto di sé, ovvero l’autostima.

Quando entrano nel sistema educativo, i bambini affrontano molte pressioni e aspettative che vanno al di là della vita familiare. È allora importante che i genitori ricordino loro che il senso di quello che vale una persona viene da dentro e non dipende dall’aspetto fisico o dal successo in campo scolastico o sportivo.

Come in altri aspetti della crescita e dello sviluppo, i bambini hanno bisogno di aiuto per sentirsi valorizzati, capaci e accettati. Per questo bisogna promuovere:

– L’approvazione: I bambini hanno bisogno di molte lodi. Per i giovani, l’approvazione dei genitori è la misura del proprio valore. Lodate quello che hanno fatto o che hanno provato a fare bene.
– L’accettazione: Come riconoscete le aree di eccellenza di vostro figlio, aiutatelo ad accettare le sue imperfezioni. Se fa qualcosa in modo inadeguato, assicuratevi che comprenda che il suo comportamento non vi piace ma continuate ad amarlo.
– L’attenzione: Mostrate un interesse sincero per le attività dei vostri figli. Questo dimostra loro che sono importanti. Dedicate un tempo esclusivo a ciascuno, perché li aiuta a sentirsi speciali.
– Il raggiungimento degli obiettivi: I bambini imparano facendo cose e hanno bisogno di opportunità di praticare le capacità che hanno appena acquisito. Permettere loro di prendere decisioni incoraggia la loro capacità di farlo e il loro senso di responsabilità.
– Il rispetto: Anche i bambini sono persone, e meritano di essere trattati con dignità e rispetto.

L’opinione che i bambini hanno di se stessi influisce molto su come vivono e si relazionano al mondo. Se crescono sentendosi amati, valorizzati e capaci, saranno molto più forti per affrontare serenamente le grandi questioni della vita, tra le quali la propria sessualità.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
educazione sessualefamigliafigligenitori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni