Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Per favore, aiutaci a mantenere questo servizio importante. IMPEGNATI ORA
Aleteia

Fiorello, coraggioso cavaliere dell’ovvio, difende le donne che stirano (davvero!)

FIORELLO DEEJAY
Radio Deejay
Condividi

Il casus belli è stato un post Instagram di una studiata Elisa Isoardi immortalata mentre stira una camicia di Matteo Salvini, o meglio vuole farlo credere

La radio resta un media magnifico che ti permette di fare altre cose senza perdere concentrazione e intanto godere della compagnia di conduttori brillanti, opinionisti originali e musica gradevole. Per esempio si può stirare con l’apparecchio sintonizzato su una radio commerciale che ha una buona scaletta musicale, di “gran classe” insomma, oppure finire senza volerlo ad ascoltare Il Rosario della sera. Mi è capitato ieri e non ero su Radio Maria che commerciale non è (ma cattedrale dell’etere fatta di Provvidenza e carità) e il rosario lo recita tante volte al giorno – e la notte pure, con la voce dei Pontefici -e che non ringrazierò mai abbastanza per il bene che sparge.

No, ero su Radio Deejay. E così ho scoperto che Fiorello, di cognome e nome d’arte, ha una trasmissione tutta sua dalle 19 alle 20.  Con un titolo che fa il verso, come spero garbata presa in giro, alle abitudini di un’Italia che fu (ma che pare sia tuttora obbligatorio continuare a dileggiare!). O forse era la sua mamma che recitava tutte le sere il Santo Rosario? Intanto il nome promemoria gliel’ha appioppato.

E a quanto dice dopo il conduttore siciliano adottato dalla Capitale deve avergli trasmesso anche altro ed in modo convincente.

Hanno già fatto altre gag, un po’ di satira politica, sul governo che non c’è e così non si può dire nemmeno  “Governo ladro!” in caso di precipitazioni atmosferiche; hanno citato il Fatto quotidiano che riporta parole pochissimo ermetiche di un Celentano da libro dei Proverbi: “sbagliare è umano ma risbagliare è da deficienti”, dice, riferito ad un leader politico. Hanno scherzato sul Moto GP (e su un ingestibile Marquez) e poi commentato il troppo famoso post di Elisa Isoardi.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni

Milioni di lettori in tutto il mondo – compresi migliaia del Medio Oriente – contano su Aleteia per informarsi e cercare ispirazione e contenuti cristiani. Per favore, prendi in considerazione la possibilità di aiutare l'edizione araba con una piccola donazione.