Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 26 Novembre |
Beato Giacomo Alberione
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

5 segreti per vincere la battaglia spirituale

WOMAN CHURCH

Vadim Ratnikov I Shutterstock

padre José Eduardo De Oliveira E Silva - pubblicato il 10/04/18

Una via efficace per sconfiggere il demonio

In questi giorni, alcuni fatti hanno risvegliato la mia sensibilità per capire meglio la dinamica di quella che definiamo la BATTAGLIA SPIRITUALE.

Ecco alcuni principi. Vi chiedo di leggere il testo fino alla fine.

1. LEGALITÀ. Nel regno spirituale, tutto è retto dal principio della legalità. Quando il nemico ha acquisito un diritto legale su qualsiasi settore della vostra vita, lo usa come base a partire dalla quale conquista altri territori, fino a dominare completamente. Individuate qual è la base di legalità che è nelle mani del nemico. Può essere un peccato, una dichiarazione negativa, una parola maligna che vi è uscita dalla bocca…

2. AUTORITÀ. Una volta identificata la base su cui si fonda il nemico, non abbiate paura: avete autorità! “Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico; nulla vi potrà danneggiare” (Luca 10, 19). Gesù ha trasferito alla sua Chiesa, e quindi anche a voi, il suo potere, e voi siete stati costituiti come ufficiali giudiziari nel Regno di Dio. Cosa fa un ufficiale giudiziario? Ordina l’arresto e il bandito viene arrestato, per forza di legge! Quando dite che qualcosa è proibito, è proibito; quando dite che è libero, è libero. Il nemico sa che deve obbedire.

3. FORZA. Gesù ha dichiarato che il diavolo è “un ladro e un brigante” (Giovanni 10, 1). Ciò vuol dire che non si consegnerà facilmente. Il nemico adora fare il suo show, gridare, apparire, resistere, mettere ostacoli… Ma non desistete, perché “dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli soffre violenza e i violenti se ne impadroniscono” (Matteo 11, 12). Con il demonio ci sarà sempre una lotta, ci sarà sempre una battaglia, ma se perseverate lo intrappolerete, e lui, totalmente bloccato, non potrà danneggiarvi. Alla fine dovrà arrendersi!




Leggi anche:
Combatti una battaglia spirituale? Non dimenticare di indossare l’armatura di Dio

4. CONTRATTACCO. Pur se sconfitto, vorrà sempre tornare. Come ha detto Gesù, torna e “prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui”, e se la persona li lascia entrare “la condizione finale di quell’uomo diventa peggiore della prima” (Luca 11,26). Il nemico cerca sempre di trovare una breccia per tornare, trama, studia, vuole trovare una strategia per recuperare il terreno perduto. Ma gloria a Dio!, perché Cristo ci assiste “per non cadere in balìa di satana, di cui non ignoriamo le macchinazioni” (2 Corinzi 2, 11). Non smettete mai di ricevere l’ispirazione dello Spirito Santo!

5. VIGILANZA. Per questo, dobbiamo sempre essere temperanti e vigilare. “Il vostro nemico, il diavolo, come leone ruggente va in giro, cercando chi divorare” (1 Pietro 5, 8). Non abbassate mai la guardia. Il nemico è spudorato, e vuole sempre trovare qualche spazio, pur se piccolo, per influenzare la nostra vita.

Non vacillate. Nel Vangelo, Gesù ci ha detto: “Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi” (in missione permanente, della quale sono anch’io responsabile)” (Giovanni 20, 21). Non siete soli. Il potere dello Spirito Santo è a vostra disposizione per imprigionare definitivamente il potere delle tenebre e godere delle benedizioni dell’alleanza e della vostra posizione di figli amato del Padre.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
spiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni