Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 21 Aprile |
Aleteia logo
Cultura
separateurCreated with Sketch.

Tito “El Bambino”, il cantante di reggaeton che chiede di pregare per i bambini malati di cancro

TITO EL BAMBINO

Facebook Tito El Bambino

Pablo Cesio - Aleteia Bolivia - pubblicato il 09/04/18

Ha visitato un ospedale in Bolivia e ha chiesto una preghiera molto particolare

Il suo nome è Efraín David Fines Nevares, ma è noto come Tito “El Bambino”, ed è diventato famoso grazie al reggaeton.

Negli ultimi anni, questo musicista nato a Porto Rico si è trasformato in un fedele rappresentante di questo particolare stile musicale – con messaggi che possono piacere o meno e non sono esenti da critiche – e ha partecipato a produzioni insieme ad artisti come Don Omar e Daddy Yankee.

Al di là di questi aspetti artistici, il cantante negli ultimi giorni ha fatto notizia in Bolivia – Paese che ha visitato in un tour – per un gesto e un messaggio particolari nei confronti dei bambini malati di cancro.

“Ho vissuto uno dei momenti più gratificanti della mia carriera, consistito nel pregare e dichiarare ai bambini malati di cancro che sono sani per fede e che Dio compirà un miracolo per loro”, ha affermato attraverso le reti sociali il cantante dopo aver abbracciato i piccoli ricoverati nei reparti di Pediatria e Terapia Intensiva dell’ospedale oncologico della città di Santa Cruz.

El Patrón”, un altro nome con cui è noto, è tuttavia andato oltre e ha lanciato un invito a livello generale. “Chiedo le vostre preghiere, in qualsiasi parte del mondo vi troviate, le preghiere di tutte le persone che vedranno queste fotografie, perché Dio guarisca questi angioletti guerrieri”, ha esortato.

[protected-iframe id=”15d8a79ac62f490b176865941cb296d6-95521288-92902675″ info=”https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Ftitoelbambinoonline%2Fposts%2F10157231125663222&width=500″ width=”500″ height=”797″ frameborder=”0″ style=”border: none; overflow: hidden;” scrolling=”no”]

Il cantante, che ha portato giochi e biscotti da condividere con i presenti, come ha riferito Los Tiempos, non esita a esprimere pubblicamente la sua fede in Dio ogni volta che può, oltre ad essere grato nei confronti dei suoi fans.

TITO EL BAMBINO
Facebook Tito El Bambino

“Dedicare qualche minuto a un fan è sempre molto importante. Bisogna sempre prendersi del tempo per dedicarsi ai bisognosi, ai sostenitori, alla stampa”, ha dichiarato in un’intervista rilasciata al programma El Mañanero girata durante il tour in Bolivia.

E in effetti è questo che ha fatto il cantante in Bolivia, decidendo di dedicare parte del suo tempo ai bambini malati di cancro e di trasformarsi in un piccolo esempio del fatto che il reggaeton, pur essendo un genere musicale carico di contraddizioni e testi duri e polemici, può anche avere un cuore.

“Dico ai giovani che il giorno in cui metteranno Dio al primo posto vedranno che la loro vita cambierà completamente (…). Non siamo perfetti. Forse sbaglio tutti i giorni, ma continuo a credere in Lui e ogni mattina credo di poter diventare un essere umano migliore. Non abbiate paura di mettere i vostri progetti nelle mani di Dio, perché vedrete che la vostra vita cambierà per sempre”, ha dichiarato nell’intervista il cantante, che ha anche chiesto una preghiera speciale per Porto Rico dopo che l’uragano María ha distrutto tra le tante case anche la sua.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinicancrocantantepreghiera
Top 10
See More