Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 lezioni sulla Domenica della Divina Misericordia da “Paolo, Apostolo di Cristo”

PAUL APOSTLE OF CHRIST
Condividi

Il film ci ricorda che la misericordia non è semplice come a volte pensiamo

Il film Paolo, Apostolo di Cristo ci può offrire qualche spunto molto utile sulla Domenica della Divina Misericordia.

È facile pensare alla Misericordia Divina come se non fosse una gran cosa. Non dubitiamo mai della misericordia di Dio. La diamo per scontata, e assumiamo che per perderla dovremmo fare qualcosa di veramente ignominioso. Il film, però, ci ricorda che non è così semplice.

Primo: la Divina Misericordia dipende dalla Resurrezione.

Nel film, un romano sfida Paolo e Luca sulla verità della resurrezione.

“Se Cristo non fosse risorto dai morti, allora la nostra predicazione sarebbe inutile, come la nostra fede”, risponde Paolo.

“Quindi non avete alcun dubbio?”, chiede il romano.

Con uno sguardo duro forgiato in una terribile sofferenza, Paolo risponde: “Gli uomini non muoiono per le cose di cui dubitano”.

Ha ragione. Tutta la religione cristiana è costruita sulla certezza della Resurrezione – e la testimonianza dei primi cristiani è una chiave di questo. Quei cristiani non hanno dubitato, e non dovremmo farlo neanche noi.

La Chiesa celebra la Domenica di Pasqua per otto giorni consecutivi, che culminano in una giornata che solo di recente è stata chiamata Festa della Divina Misericordia. È un grande promemoria del fatto che senza la Resurrezione non c’è speranza di misericordia.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.